Presentazione Percorso e Favoriti Boucles de la Mayenne 2018

Il calendario ciclistico francese prosegue con la Boucles de la Mayenne 2018. In programma da giovedì 31 maggio fino a domenica 3 giugno, la corsa transalpina giunge quest’anno alla sua quarantaquattresima edizione. Dedicata esclusivamente ai dilettanto fino al 2005, anno in cui fu aperta ai professionisti e integrata nel circuito UCI Europe Tour con categoria prima 2.2 e ora 2.1, la corsa sta crescendo notevolmente, annoverando quest’anno ai nastri di partenza due formazioni appartenenti al circuito WorldTour oltre varie Professional di ottimo livello.

Lo scorso anno la corsa è stata dominata dal fenomeno del ciclocross Mathieu Van der Poel (Corendon Circus), che si è aggiudicato le ultime due frazioni e la classifica finale, imponendosi su Johan Le Bon e Clement Venturini. Mentre nel suo palmarès ci sono spesso corridori poco conosciuti fuori dal confine nazionale, con il successo di Bryan Coquard due anni fa come conferma di una crescita costante che ha visto imporsi in anni recenti anche corridori di buon livello come Stéphane Rossetto e Jimmy Casper.

HASHTAG UFFICIALE: #boucles53

Albo d’Oro Recente

2017 VAN DER POEL Mathieu
2016 COQUARD Bryan
2015 TURGIS Anthony
2014 ROSSETTO Stephane
2013 VEILLEUX David
2012 PICHON Laurent
2011 CASPER Jimmy
2010 GALLAND Jeremie
2009 TOMBAK Janek
2008 BICHOT Freddy

Percorso Boucles de la Mayenne 2018

Il percorso di quest’anno ricalcherà molto lo stile degli anni precedenti, con 4 tappe vibranti e aperte a più soluzioni. Il prologo iniziale, che si svolgerà in semi-notturna, avrà un percorso di soli 4,5 chilometri, ma molto ondulati, con gli ultimi 700 metri in salita che daranno già le prime differenze in classifica.

Le successive tre tappe in linea avranno lo svolgimento classico della corsa: circa 170/180 km con la caratteristica tipica di un circuito da ripetere nel finale. La prima delle tre sarà la più semplice, con un arrivo in volata molto probabile, mentre le ultime due frazioni saranno mosse e ricche di strappi, che potrebbero vivacizzare la corsa e regalarci finali spettacolari, come avvenuto lo scorso anno.

La seconda sarà la tappa regina, con l’arrivo a Prè-en-pail. La scalata del Mont des Avaloir sarà preludio al circuito finale, che potrebbe vedere un gruppo già molto ridotto darsi battaglia su una côte piuttosto dura, posta sei chilometri dal traguardo, che farà da trampolino finale per il vincitore di giornata.

L’ultima frazione sarà contraddistinta dalla presenza di numerose côtes disseminate lungo tutto il tracciato, ma il finale piuttosto semplice potrebbe permettere l’arrivo di un gruppo non molto frazionato.

Tappe Boucles de la Mayenne 2018

31 maggio – prologo: Laval – Laval  (4,5 km, crono)
1 giugno – 1° tappa: Renault St Berthevin – Gorron  (176 km)
2 giugno – 2° tappa: Saint Aignan de Couptrain – Prè-en-Paul (172 km)
3 giugno – 3° tappa: Congrier – Laval (182 km)

Favoriti Boucles de la Mayenne 2018

L’uomo da battere sarà l’olandese Mathieu Van Der Poel (Corendon-Circus), trionfatore lo scorso anno, molto abile sia a crono sia negli arrivi ristretti e su brevi strappi. L’incognita sarà la sua preparazione, visto che non ha ancora affrontato alcuna gara su strada in questo 2018, ma il fenomeno del ciclocross anche lo scorso anno trionfò subito al rientro alle corse su strada, quindi sarà meglio tenerlo d’occhio visto che la squadra ha rassicurato anche sulle sue condizioni dopo una caduta che aveva fatto temere la sua assenza.

Conosciamo bene l’ardore dei corridori francesi nelle corse di casa, quindi i rivali non mancheranno e saranno perlopiù transalpini. Il principale concorrente sarà presumibilmente Stephane Rossetto (Cofidis), già vincitore qui nel 2014, apparso in gran forma al recente Tour de Yorkshire, nel quale ha saputo imporsi nella tappa regina al termine di una lunga azione.

Altri aspiranti al successo finale saranno Anthony Delaplace (Fortuneo-Samsic), il giovanissimo Valentin Madouas (Groupama-FDJ),  Florian Vachon (Fortuneo-Samsic), sempre tra i più presente nelle posizioni alte delle corse del calendario nazionale, Sergey Firsanov (Gazprom-Rusvelo), corridore che sulla carta ha il palmares per fare la differenza, e Julien Antomarchi (Roubaix-Lille Metropole), apparso in buona condizione nelle ultime uscite.

Tagliati probabilmente fuori dalla lotta per la vittoria, ma comunque fari della corsa saranno Marc Sarreau (Groupama-FDJ) e Nacer Bouhanni (Cofidis), velocisti di spicco della startlist della corsa francese. Tra i corridori interessanti il rwandese Joseph Areruya (Delko Marseille) e molti giovani azzurri viste le presenze della D’Amico Utensilnord e della Amore & Vita – Prodir, che avrà in Pierpaolo Ficara e Marco Bernardinetti gli uomini di punta.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.