Sazka Tour 2022, Lorenzo Rota: “Avevo le gambe per attaccare, ma ho scelto di andare sul sicuro e di aspettare lo sprint finale. E alla fine è stata una buona strategia”

Due giorni dopo il primo successo in carriera, è arrivata subito la seconda vittoria per Lorenzo Rota. Il corridore della Intermarché-Wanty-Gobert si è infatti imposto nella classifica finale del Sazka Tour 2022 difendendo con successo la leadership conquistata nella seconda tappa della corsa ceca, quando il bergamasco aveva prevalso sull’arrivo di Pustevny. Il 27enne, che nell’albo d’oro succede a un altro azzurro, Filippo Zana, è stato in grado di concludere l’insidiosa frazione finale al terzo posto alle spalle di due reduci della fuga di giornata e davanti ad Anton Charmig (Uno-X Pro Cycling), che alla partenza quest’oggi era il rivale più pericoloso dato che aveva solo un secondo di ritardo in classifica.

“Prima di tutto, voglio ringraziare ciascuno dei miei sei compagni di squadra, perché hanno lavorato duramente per quattro giorni per permettermi di vincere la classifica finale – ha dichiarato Rota – Ci aspettavamo di essere attaccati in questa tappa, soprattutto nel circuito finale collinare e veloce, con alcuni tratti in pavé. La composizione della fuga iniziale andava bene per noi, potevamo dare loro un po’ di libertà. Poi ho dovuto reagire a diversi attacchi nel circuito finale. Io stesso avevo le gambe per attaccare sull’ultima salita, ma ho scelto di andare sul sicuro e di aspettare lo sprint finale sul pavé. E alla fine è stata una buona strategia per assicurarsi la vittoria”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button
Giro dell'Emilia LIVEAccedi
+ +