NIPPO-Fantini, Arredondo: “I problemi fisici me li sono lasciati alle spalle”

Basta poco per cambiare una stagione. Nell’epoca del calendario WorldTour e degli inviti ridotti, correre in una formazione Professional ti impedisce di avere certezze nella stesura e dei programmi e degli obiettivi. È il caso di Julian Arredondo, il quale in estate ha firmato con la NIPPO – Fantini con l’obiettivo di tornare ai massimi livelli ed essere protagonista sulle strade del Giro d’Italia 2017. Inevitabile, di conseguenza, rivedere le priorità in seguito all’esclusione del suo team dalla Corsa Rosa, malgrado sia fuori discussione che per il colombiano il 2017 sarà l’anno del rilancio. Le ultime due annate alla Trek – Segafredo sono state condizionate da un problema al bacino, a causa del quale non è riuscito ad esprimersi al meglio, ma in inverno ha seguito un preciso percorso di riabilitazione, seguito da un osteopata, ed ora sembra essere guarito. “Credo che ormai i problemi fisici me li sono lasciati alle spalle – dichiara in un’intervista rilasciata ai microfoni di SpazioCiclismo – Ora guardo avanti verso nuovi obiettivi. Spero di risollevarmi quest’anno con la maglia della NIPPO. Qui mi trovo davvero bene, è come una famiglia. Andiamo tutti nella stessa direzione e spero che tutto vada per il meglio. Anche qualche anno fa ho corso per questa squadra, ma ora è tutto cambiato. Sono più strutturati e con ambizioni importanti”.

La diramazione delle wild-card, verosimilmente, cambierà i programmi di Arredondo che a questo punto potrebbe mettere nel mirino la Tirreno – Adriatico, dove fu protagonista nel 2014 con un bel quarto posto finale. Gli esordi, tuttavia, sono già definiti e la settimana prossima lo vedremo all’opera sulle strade della Vuelta San Juan. “Inizio tranquillo, senza particolari pressioni – ci spiega – Poi spero di far bene al Tour de Langkawi. È stata la corsa che qualche anno fa mi ha lanciato verso il WorldTour. Spero di arrivarci quest’anno con la giusta testa e buone gambe. Vorrei partire bene perché si dice che chi ben comincia…“. La stagione proporrà tante occasioni per mettersi in luce, tra i quali il Tour des Alps (ex-Giro del Trentino), e dimostrare di essere finalmente tornato ai massimi livelli. “Le corse che mi piacciono non mancano – conclude – Sono sicuro che se tutto va come deve, tornerò ad un buon livello”.

Nel video realizzata nel corso del training camp di Pescara, prima della diramazione delle wild card delle corse RCS Sport

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.