© Sirotti

Giro dell’Appennino 2020, corsa rinviata: “La salute prima di tutto, pronti a cercare una nuova data con l’Uci”

Il Giro dell’Appennino 2020 si accoda alle corse spostate per il coronavirus. L’organizzazione della corsa ha infatti ufficializzato oggi la scelta di chiedere un rinvio della classica, inizialmente in programma il 26 aprile. Nelle prossime settimane si aprirà il dialogo con l’UCI per trovare una nuova collocazione nel calendario. Non sarà semplice trovare un accordo, dato che sono moltissimi gli eventi in cerca di una nuova sistemazione: il Belgio ha spostato tutti gli eventi in programma a marzo, e RCS Sport sta cercando nuove date per Strade Bianche 2020, Tirreno-Adriatico 2020 e Milano-Sanremo 2020.

La salute viene prima di tutto” ha dichiarato il presidente dell’US Pontedecimo Ciclismo Enrico Costa: “Il mondo dello sport si sta progressivamente fermando, anche il ciclismo deve dare il buon esempio garantendo sicurezza per corridori e appassionati. Appena tutto sarà finito saremo pronti a cercare una nuova data con l’Unione Ciclistica Internazionale. Il ritorno alla normalità passerà anche grazie al recupero di appuntamenti tradizionali come la nostra corsa. Il Giro dell’Appennino si è fermato solo in tempo di guerra: sono sicuro che questo non accadrà, questa emergenza la risolveremo con l’aiuto di tutti”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.