© Caja Rural - RGA

CicloMercato 2019, Benito annuncia il ritiro: “Sono deluso dal ciclismo”

Miguel Angel Benito annuncia il proprio ritiro. Rimasto senza squadra dopo il mancato rinnovo con la Caja Rural – RGA, il corridore iberico è costretto ad arrendersi e appendere la bici al chiodo a soli 25 anni. Già nelle scorse settimane lo spagnolo aveva fatto sapere di non avere ancora trovato una soluzione per il nuovo anno, ammettendo come il rischio di dover mettere un termine alla propria carriera fosse concreto. Con l’inizio del nuovo anno, senza un contratto in tasca, per lui è dunque il tempo di voltare pagina e concentrarsi sugli studi, portando a termine la sua laurea in Scienze Motorie, per la quale gli mancano attualmente quattro esami.

Classe 1993, ha corso quattro stagioni con quella che attualmente è la formazione professional spagnola più longeva, senza mai riuscire a vincere, pur ottenendo alcuni piazzamenti interessanti nei suoi primi anni, nei quali si è distinto per aggressività e coraggio, ben corrispondendo alle richieste del team. Tutto sembrava andare bene ma una caduta alla Etoile de Bessèges lo ha condizionato per tutto il resto della stagione. Problemi a ginocchio e anca che hanno portato anche il rapporto con il team ad incrinarsi, tanto che nel 2018 ha corso pochissimo, appena 13 giorni di corsa, portando solo due corse a termine.

Lamentando anche la poca assistenza da parte della squadra, Benito racconta a Leonoticias la sua decisione dopo aver bussato invano ad alcune porte. “Tutti coloro che hanno visto il mio curriculum si sono soffermati sul fatto che quest’anno non ho corso malgrado avessi recuperato e che, ancora peggio, non potevo dargli una spiegazione riguardo questo e sull’infortunio subito – spiega – Mi metto nei loro panni e capisco che possano avere dei dubbi”.

Con “la morte nel cuore” si trova dunque costretto ad ammettere “che nel ciclismo professionistico, come in qualsiasi altro sport, non esiste il fattore umano, ma semplicemente si pensa al rendimento”. Una rottura totale dunque con la sua ormai ex squadra, nelle cui giovanili milita invece suo fratello minore. “Deluso dal ciclismo”, spera tuttavia che per il 22enne Pablo le cose possano andare meglio, forte anche della sua esperienza.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.