Campionati italiani 2020, Elia Viviani in ricognizione sul percorso: “Tre nomi come favoriti? Trentin, Colbrelli e… Viviani”

Poco più di un mese alla prova in linea dei Campionati italiani 2020. Si corre in Veneto e uno dei (tanti) padroni di casa sarà Elia Viviani, che la maglia tricolore se l’è già portata a casa nel 2018 e che l’anno scorso si è messo addosso anche quella di campione europeo. Il velocista passato alla Cofidis durante lo scorso inverno ha dedicato qualche ora del suo tempo a una ricognizione sul percorso che assegnerà il titolo nazionale il 23 agosto prossimo. Il veronese si è soffermato sulla salita della Rosina e su altri punti inseriti nel menù dagli organizzatori della prova tricolore: risultato? Parecchie note interessanti.

“Sarà una gara imprevedibile,  perché la salita della Rosina è bella e pedalabile. Dura qualche minuto ma è sfidante doverla fare molte volte – il pensiero di Viviani – Dal mio punto di vista di atleta resistente e veloce proverò a stare con il primo gruppo il più possibile per poi cercare di portare il gruppetto che rimarrà a una volata ristretta”. Il percorso comunque piace al campione continentale: “La distanza è degna di una classica World Tour: il vincitore sarà un corridore vero, a maggior ragione sotto il caldo di agosto. Ma la gara arriva in un periodo in cui dobbiamo tutti farci trovare pronti. E io lo sono”.

Viviani, che ha osservato con attenzione le caratteristiche del muro della Tisa, ha avuto buone sensazioni dal test: “Ho già individuato i punti dove dovrò tenere duro e quelli invece dove dovremo fare selezione. Ho analizzato anche la parte di recupero prima di riprendere sulla Rosina. L’importante è non trascurare nessun dettaglio: l’andatura, chi attacca, chi controlla. Per me indossare la maglia tricolore dopo la vittoria del 2018 è stato un orgoglio. Ora l’idea di riprovarci nel mio Veneto, davanti al mio pubblico, mi dà una spinta in più”. Infine, il pronostico dell’atleta della Cofidis: “Alberto Bettiol è bravissimo negli attacchi da lontano, Giacomo Nizzolo è un velocista come me e sa tenere i percorsi misti e duri ma se devo proprio fare tre nomi dico Matteo Trentin, Sonny Colbrelli e… Elia Viviani”.
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.