© Aqua Blue Sport/Karen M. Edwards

Aqua Blue Sport, la dirigenza conferma che l’UCI ha in custodia i fondi per pagare gli stipendi

Si apre uno spiraglio per la conclusione positiva delle rivendicazioni dei corridori e dello staff della Aqua Blue Sport. Secondo quanto riportato dai media britannici, la dirigenza della formazione britannica, in fase di chiusura, ha contattato i corridori e il personale con una lettera affermando che tutti i pagamenti degli stipendi arretrati sono pronti ad essere saldati e che lo saranno anche quelli futuri. È stato confermato che il deposito bancario di 400.000 euro con l’UCI è sufficiente per coprire tutti i pagamenti in sospeso e quelli dovuti fino a fine dicembre (con un difetto di soli 829 euro) a corridori, staff e alcuni organizzatori di corse. Nella lettera, inviata nella giornata di ieri, il fondatore del team Rick Delaney e il suo Amministratore Delegato uscente Tim Timmerman hanno definito la situazione finanziaria in dettaglio.

Nel messaggio viene evidenziato come ora la palla passi all’UCI, che ha in custodia i fondi che Aqua Blue Sport ha dato in deposito per garantire il pagamento degli stipendi. Interpellato dal portale Stickybottle, Timmerman ha espresso il proprio disappunto per il fatto che alcuni dei dettagli relativi ai ritardi nei pagamenti degli stipendi siano arrivati all’orecchio dei media, sostenendo che non esisteva un caso perché Delaney e la moglie avrebbero pagato gli stipendi mancanti anche di tasca propria.

 

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.