© Sirotti

Wallonie-Bruxelles, colpo Jelle Vanendert: “Sono stato sedotto dal progetto”

Jelle Vanendert lascia la Lotto Soudal dopo dieci anni. Una lunga carriera nel team belga quella del corridore fiammingo, che diventerà così il capitano della Wallonie – Bruxelles. Classe 1985, il corridore di Neerpelt è reduce da una stagione difficile, condizionata da molti ritiri, tra i quali quello al Giro d’Italia, e pochi piazzamenti, entrando nei dieci solamente a Clasica San Sebastian e Freccia Vallone, concluse rispettivamente in settima e nona posizione. Risultati che confermano comunque ancora la competitività di un corridore in passato capace di chiudere due volte in seconda posizione la Amstel Gold Race e in terza la Freccia Vallone, oltre che conquistare una tappa del Tour de France.

La conferma di un trasferimento che negli ultimi tempi si era fatto sempre più insistente è arrivata oggi da parte dello stesso corridore, che a La Derniere Heure ha spiegato di essere stato “sedotto” dal progetto che gli è stato proposto, firmando così un contratto biennale, sino al termine del 2021. Un bel colpo quello realizzato da Christopher Brandt, che trova così un corridore di spessore da proporre agli organizzatori e da allineare nelle corse più importanti, oltre ad avere un corridore di grande esperienza da affiancare ai suoi giovani.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.