© Riccardo Scanferla - www.photors.it

General Store-Essegibi-F.lli Curia, il CicloMercato si chiude con 15 corridori in organico

Saranno 15 gli uomini a vestire la maglia della General Store-Essegibi-F.lli Curia 2021. Dopo aver in questi giorni ufficializzato le new entry, la formazione continental di Domegliara chiude oggi il proprio organico in vista del nuovo anno, confermando i dieci corridori che continueranno a far parte del team, che conferma la propria intenzione di evolvere nella terza divisione del ciclismo dopo la prima esperienza in questo complesso 2020. Aggiungendosi agli arrivi già annunciati nei giorni scorsi, a gennaio torneranno a vestire la maglia giallo-nero-verde Matteo Baseggio, Riccardo Lucca, Davide Martini, Gianluca Mignolli, Ettore Pozza, Cristian Rocchetta, Riccardo Tosin, Davide Vignato, Lorenzo Visintainer e il marocchino Abderrahim Zahiri.

“La prima speranza per il nuovo anno è riuscire a fare una stagione completa – ha detto il DS Giorgio Furlan – Il 2020 come sappiamo è stato un anno particolare, ma ce l’abbiamo fatta a ‘portarlo a casa’. A gennaio esordiremo con una squadra in parte rinnovata; per quanto riguarda i giovani che già erano con noi, ovviamente abbiamo perso qualche mese di lavoro e mi auguro che ci sia un’ulteriore crescita nell’imminente futuro. Rocchetta, Lucca, Visintainer e Pozza hanno fatto vedere grandi cose e dimostrato di possedere ottime qualità; speriamo che riescano a confermarsi e a ritagliarsi un futuro nella categoria maggiore. Tosin e Zahiri hanno entrambi subito due infortuni e, quindi, speriamo che possano rifarsi”.

Non manca ovviamente anche il commento riguardo i corridori arrivati durante l’inverno: “Abbiamo cercato di rimpolpare la parte Under23 con atleti che, vedendo le stagioni passate, si difendono bene nei percorsi misti. Carpene da Juniores ha fatto benissimo; poi, dopo un primo anno di transizione, quest’anno ha corso pochissimo e non ha avuto modo di far vedere appieno le qualità di cui dispone. Stesso discorso per Menegotto, che si è comunque piazzato in gare impegnative. Anche Agostini negli scorsi mesi è sempre stato presente nelle corse esigenti. Tutti e tre dovrebbero avere un ulteriore margine di crescita e la possibilità di ottenere buoni risultati, specialmente in gare Internazionali come il Piva, il Belvedere e il Recioto. Nuovissimo è il polacco Górak; lo abbiamo visto gareggiare in Friuli e si è ben comportato. Il prossimo anno sarà una buona pedina per corse dure e importanti. Per finire, due parole su Palomba: da Junior ha fatto molto bene, quest’anno anche ha centrato buoni risultati. L’aspettativa per lui è che faccia, innanzi tutto, esperienza. Poi, se vengono dei risultati benissimo, ma la cosa essenziale è che possa crescere gradualmente adattandosi alla nuova dimensione e alla nuova categoria con serenità e senza troppe pressioni”.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *