Gazprom-Rusvelo, Ilnur Zakarin anticipa il ritiro dopo la sospensione del team: “Sto iniziando un nuovo capitolo della mia vita”

Ilnur Zakarin appende la bici al chiodo con qualche mese di anticipo. Il corridore russo aveva già annunciato a inizio anno l’intenzione di ritirarsi a fine 2022, ma a causa della revoca della licenza della sua squadra, la Gazprom-Rusvelo, a seguito dell’invasione russa dell’Ucraina, e della conseguente cessazione forzata dell’attività della formazione Professional, il 32enne ha deciso di anticipare il suo ritiro, come da lui stesso annunciato sul suo profilo Instagram. Dopo più di dieci anni, quindi, si chiude la carriera dello scalatore russo, che tra i professionisti è stato in grado di conquistare due tappe al Giro d’Italia, una al Tour de France e la classifica generale del Giro di Romandia 2015, oltre a salire sul podio finale della Vuelta a España 2017.

Per Zakarin si apre ora un nuovo capitolo della vita, che sarà comunque legato al ciclismo grazie a un progetto al quale sta già lavorando da diversi anni: “Annuncio ufficialmente il mio ritiro dal ciclismo. Ho avuto più di 20 anni di gare, successi e ostacoli, risultati e fallimenti. Ora sono pronto per andare avanti. Questa è una nuova fase e un nuovo inizio. Sto iniziando un nuovo capitolo della mia vita, ed è ancora legato allo sport. Inex Club è un club per gli amanti del ciclismo, che offre molte opportunità. Questo è ciò che mi piace realmente fare, e qualcosa a cui mi dedicherò”, recita il post su Instagram dell’ormai ex corridore 32enne.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button