CicloMercato 2022: Alberto Bettiol, Giulio Ciccone, Gianni Moscon

Ancora non si è chiusa questa sessione di ciclomercato e già si inizia a parlare di quella per il 2022. Sono tanti i corridori italiani che finiranno in scadenza di contratto al termine della prossima stagione e saranno ovviamente liberi di cercarsi una nuova sistemazione per la successiva. Nelle scorse settimane si era già parlato dell’interesse della Ineos-Grenadiers per Vincenzo Nibali, in quello che potrebbe essere uno dei temi caldi della prossima sessione. Sono però tanti i nomi fatti da Beppe Conti durante la puntata di ieri di RadioCorsa, nella quale il giornalista della Rai ha passato in rassegna alcune interessanti ipotesi riguardo altri tre azzurri: Alberto Bettiol, Giulio Ciccone e Gianni Moscon.

Il corridore toscano, vincitore del Giro delle Fiandre 2019, è uno degli uomini di punta della EF Pro Cycling per le classiche e può sicuramente contare sulla fiducia della squadra che lo ha lanciato nel professionismo e per la quale ha sempre corso, eccezion fatta per la breve parentesi in BMC. Anche nella prossima stagione Alberto Bettiol avrà il suo spazio per mettersi in mostra, dopo un 2020 in cui si è messo in mostra con una vittoria a cronometro nell’Etoile de Bessèges e alcuni piazzamenti nelle classiche, tra cui i quarti posti a Strade Bianche 2020 e Gent-Wevelgem 2020. Per lui ci sarebbe un’offerta della Ineos-Grenadiers, pronta ad affidargli un ruolo di rilievo nelle classiche al fianco di Michal Kwiatkowski.

Ancora più forte l’interesse della Movistar per Giulio Ciccone. Lo scalatore della Trek-Segafredo quest’anno sta apprendendo i segreti per essere leader nei Grand Tour da Vincenzo Nibali, ma la formazione spagnola vuole portarlo alla propria corte: Eusebio Unzué crede molto nelle qualità dell’abruzzese e vorrebbe provare a portarlo nel suo team già nel 2021. Essendo sotto contratto con gli statunitensi, si parlerà più probabilmente per il 2022. Bisognerà capire se l’ex maglia gialla al Tour de France 2019 deciderà di cambiare aria o preferirà rimanere nell’ambiente che lo ha lanciato nel World Tour.

Infine Gianni Moscon potrebbe cambiare aria già prima dell’inizio della prossima stagione. Sempre secondo quanto affermato nel corso del programma di RaiSport, il trentino avrebbe ricevuto un’offerta importante dall’Ag2r Citroën per correre le classiche già nel 2021 con la formazione francese, che si è già rinforzata aggiungendo Greg Van Avermaet in un roster che comprende anche il brillante Oliver Naesen. L’italiano ha un contratto con la Ineos-Grenadiers fino a fine 2021, ma i suoi rapporti con il team britannico non sarebbero ottimi. Più probabile naturalmente che la trattativa riguardi il 2022, quando il classe ’94 sarà libero di trovarsi un’altra sistemazione.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.