Mondiali Pista Roubaix 2021, Elia Viviani quarto a metà omnium – Martina Alzini in finale per il bronzo nell’Inseguimento individuale

© Federciclismo

Continuano ad arrivare buone notizie per l’Italia dai Mondiali su Pista di Roubaix 2021. Dopo le prime due prove dell’omnium, Elia Viviani si trova provvisoriamente al quarto posto, avendo totalizzato 62 punti grazie al terzo posto ottenuto nello scratch e all’ottavo nella tempo race, gare dominate entrambe da Ethan Hayter. Il britannico è dunque attualmente primo con 80 punti, otto in più del portoghese Iuri Leitao e dodici rispetto al neozelandese Aaron Gate, che dunque ha solo sei punti di vantaggio sul veronese. Questa sera, nelle ultime due prove (eliminazione e corsa punti), Viviani avrà quindi la possibilità di andare all’assalto di una medaglia e, magari, provare a migliorare il bronzo ottenuto nel 2015 a Saint-Quentin-en-Yvelines.

Proprio per il bronzo proverà a lottare Martina Alzini nell’Inseguimento individuale, dove l’azzurra ha fatto segnare il quarto tempo complessivo nelle qualifiche svoltesi nel primo pomeriggio. La 24enne ha fermato il crono a 3’26″328 (nuovo record italiano), circa quattro secondi in più della tedesca Mieke Kroeger, con la quale si scontrerà appunto nella finalina per il terzo posto. Germania che, in caso di vittoria della Kroeger, potrebbe addirittura fare l’en plein di medaglie in questa gara, dato che per l’oro si sfideranno le tedesche Lisa Brennauer e Franziska Brausse, che hanno fatto registrare rispettivamente il primo e il secondo miglior tempo.

Altre Notizie

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e proporre prodotti in base agli utenti.

Info