© UCI / Balint Hamvas

CDM Ciclocross, Eli Iserbyt: “Quando Toon è caduto sapevo che dovevo sfruttarlo al meglio”

Una caduta ribalta le sorti dell’ottava prova di Coppa del Mondo di ciclocross. La sfida a due tra Eli Iserbyt (Pauwels Sauzen-Bingoal) e Toon Aerts  (Trek Baloise Lions), che ha tenuto banco per tutta la durata della gara, era ormai agli sgoccioli: due giri al termine, forcing di Aerts e Iserbyt che non riesce a rispondere. La sofferenza di quest’ultimo lasciava intravedere una vittoria ormai quasi certa per il portacolori della Baloise Trek Lions, ma una scivolata su un pendio scosceso ha ribaltato le sorti della competizione, concedendo il rientro e addirittura l’attacco da parte del leader di coppa del mondo che è andato poi a vincere la gara.

Gli imprevisti ancora una volta decidono le sorti di una gara che sembrava già segnata, imprevisti non per Iserbyt che aveva ben chiaro di dover prestare attenzione ad ogni possibile occasione: “Oggi ho trovato delle buone gambe. Penso che sia stato lo stesso per Toon – dichiara il classe 1997 subito dopo il traguardo, esprimendo anche molta emozione dovuta alla folla presente – Ho solo cercato di seguire e le giuste opportunità negli ultimi due giri. Oggi con il pubblico era facile emozionarsi, ma devi mantenere la calma e fare la tua gara. Quando Toon è caduto sapevo che dovevo sfruttare al meglio l’occasione“.

Sempre più leader della competizione, Iserbyt distanzia il connazionale di ben 80 punti (285 Iserbyt, 205 Aerts), a otto gare dal termine. La terza posizione rimane invece contesa a pari merito tra Quinten Hermans (Tormans Circus) e Lars van der Haar (Trek Baloise Lions) con 175 punti raccolti sino ad oggi.

 


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *