© Namuss FIlms

Volta a Catalunya 2019, la classifica big: trionfo di Lopez, crolla Martin. Bardet e Soler ko

La Volta a Catalunya 2019 presenta tantissimi big al via. Sono numerosi gli scalatori che hanno deciso di puntare alla corsa spagnola dopo la Parigi-Nizza o la Tirreno-Adriatico, se non in sostituzione a una delle due competizioni da una settimana. Situata in un periodo del calendario propizio sia per chi prepara il Giro d’Italia sia per chi punta al Tour de France, la gara risulta sempre un test molto interessante sulle condizioni dei protagonisti attesi del panorama ciclistico internazionale. Se almeno nelle prime tappe diversi corridori che non puntano a fare classifica si inseriscono in graduatoria, è interessante valutare la posizione di tutti i favoriti della vigilia, in modo da seguire le alterne fortune dei big.

La prima tappa ha detto davvero poco tra i favoriti, con l’impresa di Thomas De Gendt (Lotto Soudal) che ha scavato un solco sugli altri ciclisti ma un arrivo pianeggiante inadatto a scatenare i big. L’unico outsider che ha provato un allungo è quindi Maximilian Schachmann (Bora-Hansgrohe), giunto secondo e in grado di guadagnare dieci secondi (abbuoni compresi) su quasi tutti i rivali. Al secondo traguardo volante, Alejandro Valverde (Movistar) ha conquistato due secondi di abbuono, mentre Egan Bernal (Team Sky) ne ha rosicchiato uno. Un bottino minimo, che in alcune circostanze può risultare prezioso. Gli altri favoriti invece sono rimasti ben coperti in gruppo, senza perdere terreno.

Molto più incisiva la seconda frazione, che pur concludendosi con uno sprint vede i primi scossoni. Se Alejandro Valverde (Movistar) conquista ben nove secondi di abbuoni, Chris Froome (Team Sky) finisce fuori classifica, terminando a quasi un quarto d’ora dopo essere rimasto coinvolto in una caduta. Anche Richie Porte (Trek-Segafredo) perde terreno, rimanendo dietro in un buco che si è formato nel plotone nella parte finale e perdendo 12 secondi.

L’arrivo a Valter 2000 definisce le gerarchie in campo, con Egan Bernal (Team Sky) e Nairo Quintana (Movistar) che danno una bella dimostrazione, pur battuti poi da un più parsimonioso Adam Yates (Mitchelton-Scott) e da un generoso Daniel Martin (UAE Team Emirates). Nelle posizioni alte di una classifica comunque ancor guidata da Thomas De Gendt (Lotto Soudal) anche Miguel Angel Lopez (Astana), mentre gli altri cominciano ad avere distacchi più importanti, a partire da Steven Kruijswijk (Jumbo-Visma), con il crollo inatteso di Alejandro Valverde (Movistar), ormai fuori dai giochi avendo perso oltre due minuti.

La quarta frazione ribalta ulteriormente i giochi, con Miguel Angel Lopez (Astana) che attacca al momento giusto per conquistare successo e maglia. Dietro la lotta rimane tra Adam Yates (Mitchelton-Scott) e gli atri brillanti colombiani, con Steven Kruijswijk (Jumbo-Visma) che sostituisce un Daniel Martin (UAE Team Emirates) più appannato. Mentre Thomas De Gendt (Lotto Soudal) viaggia verso un crollo pronosticabile e inevitabile, con un’azione coraggiosa Marc Soler (Movistar) recupera posizioni ed entra in top ten. Giornata storta invece per Ilnur Zakarin (Katusha-Alpecin) e Wilco Kelderman (Team Sunweb), che pagano dazio nel finale. Non fa quasi più notizia il momento buio di Richie Porte (Trek-Segafredo), lontano dai suoi giorni migliori.

La quinta frazione non registra significative variazioni ma il ritiro di Wilco Kelderman (Team Sunweb) che, presentatosi ai nastri di partenza all’undicesimo posto, lascia la corsa a causa di una caduta nelle fasi finali nell’affrontare una rotonda. Invariata la top ten, risale al diciottesimo posto il vincitore di tappa Maximilian Schachmann (Bora-hansgrohe). Nella penultima frazione perdono 6” per un buco nelle fasi finali Simon Yates (Mitchelton-Scott), Ilnur Zakarin (Katusha-Alpecin) e Thibaut Pinot (Groupama-FDJ). Il britannico scivola dall’undicesima alla dodicesima posizione, il russo dal 13° al 14° posto mentre il francese viene scavalcato da Enric Mas (Deceuninck-Quick Step) e Alejandro Valverde (Movistar) scivolando in diciassettesima posizione. In vista dell’ultima e decisiva tappa son ben sei i corridori raccolti in un minuto, con i primi quattro divisi da appena 25”.

Molti più stravolgimenti nell’ultima giornata, almeno fuori dalle prime quattro posizioni. Se Miguel Angel Lopez (Astana) conserva la prima posizione e il vantaggio su Adam Yates (Mitchelton-Scott), Egan Bernal (Team Sky) e Nairo Quintana (Movistar), crolla Daniel Martin (UAE Team Emirates), che chiude nel gruppetto con i velocisti ed è costretto ad abbandonare le velleità di classifica. Ancora più tragico l’epilogo per Romain Bardet (Ag2r La Mondiale) e Marc Soler (Movistar), rispettivamente ottavo e decimo al via, costretti al ritiro a seguito di una caduta in discesa.

Classifica Big Volta a Catalunya 2019

1 MIGUEL A. LOPEZASTANA PRO TEAM29H 14′ 17”
2 ADAM YATESMITCHELTON SCOTT+ 00H 00′ 14”
3 EGAN A. BERNALTEAM SKY+ 00H 00′ 17”
4 NAIRO QUINTANAMOVISTAR TEAM+ 00H 00′ 25”
5 STEVEN KRUIJSWIJKTEAM JUMBO – VISMA+ 00H 00′ 56”
6 MICHAEL WOODSEF EDUCATION FIRST+ 00H 01′ 42”
7 RAFAL MAJKABORA – HANSGROHE+ 00H 02′ 27”
8 GUILLAUME MARTINWANTY – GOBERT CYCLING TEAM+ 00H 02′ 41”
9 ENRIC MASDECEUNINCK – QUICK – STEP+ 00H 02′ 49”
10 ALEJANDRO VALVERDEMOVISTAR TEAM+ 00H 03′ 02”
11 THIBAUT PINOTGROUPAMA – FDJ+ 00H 03′ 02”
12 MAXIMILIAN SCHACHMANNBORA – HANSGROHE+ 00H 03′ 15”
13 SIMON P. YATESMITCHELTON SCOTT+ 00H 04′ 15”
17 ILNUR ZAKARINTEAM KATUSHA ALPECIN+ 00H 08′ 38”
19 DAMIANO CARUSOBAHRAIN – MERIDA+ 00H 10′ 05”
20 DAVIDE FORMOLOBORA – HANSGROHE+ 00H 10′ 40”
23 DANIEL MARTINUAE TEAM EMIRATES+ 00H 12′ 12”
25 JAMES KNOXDECEUNINCK – QUICK – STEP+ 00H 13′ 55”
26 RICHARD CARAPAZMOVISTAR TEAM+ 00H 14′ 15”
28 PELLO BILBAOASTANA PRO TEAM+ 00H 16′ 10”
29 GIULIO CICCONETREK – SEGAFREDO+ 00H 17′ 20”
34 JHOAN E. CHAVESMITCHELTON SCOTT+ 00H 22′ 20”
38 RICHIE PORTETREK – SEGAFREDO+ 00H 24′ 57”
41 IVAN R. SOSATEAM SKY+ 00H 26′ 07”
46 DANIEL NAVARROTEAM KATUSHA ALPECIN+ 00H 29′ 46”
74 JELLE VANENDERTLOTTO SOUDAL+ 00H 48′ 05”
84 ANDREY AMADORMOVISTAR TEAM+ 01H 03′ 05”
94 CHRIS FROOMETEAM SKY+ 01H 18′ 04”
• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.