UAE Team Emirates, “accertamenti ancora in corso” per Aru

Fabio Aru ancora fermo in attesa di capire la situazione dopo la sfortunata esperienza al Giro d’Italia 2018. Se da ieri si parla della sua possibile partecipazione al Tour de France, per il momento il Cavaliere dei Quattro Mori sta ancora monitorando la sua situazione fisica prima di poter prendere qualsiasi decisione. I primi controlli ematici effettuati hanno dato esito negativo, nel senso che non è emerso nulla che faccia pensare ad anomalie, ma il sardo si è successivamente sottoposto ad altri esami per avere un quadro più completo. L’intenzione è chiaramente quella di poter “capire se ci sono responsabilità o qualche problema fisico che si possa risolvere”, come spiega il suo agente Alberto Ziliani.

Intervenuto ieri sera a RadioCorsa, l’avvocato che ha preso in mano la procura di Aru lo scorso anno spiega dunque che al momento il programma del suo assistito non è definito visto che “sono in corso accertamenti per cercare di capire cosa sia successo”. Solo in seguito sarà possibile “tirare le somme” per poter decidere, assieme alla squadra, se attenersi al programma precedente, che prevede Vuelta a España e Mondiale di Innsbruck 2018, oppure se cambiare qualcosa, eventualmente con la partecipazione alla Grande Boucle.

“Il programma lo sceglierà Fabio assieme al team – aggiunge il legale, precisando che da parte sua si atterrebbe alle scelte iniziali – Hanno un rapporto molto buono, sia con la suadra che i compagni che lo staff. Sceglieranno insieme cosa fare, ma al momento gli accertamnti sono ancora in corso”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.