© Mario Stiehl

Tirreno-Adriatico 2019, Fuglsang: “Quando stai bene è tutto più facile, volevo questa vittoria per Scarponi”

Giornata da ricordare per Jakob Fuglsang alla Tirreno-Adriatico 2019. Il corridore dell’Astana ha vinto la quinta frazione della corsa italiana con una splendida azione a circa 30 chilometri dall’arrivo, riprendendo i fuggitivi di giornata e portando a casa un successo importantissimo, anche a livello personale. Sul traguardo infatti il danese ha voluto dedicare il trionfo all’ex compagno di squadra Michele Scarponi, alzando un dito al cielo. Arrivato con 40 secondi di vantaggio su Adam Yates (Mitchelton-Scott), il secondo classificato alle Strade Bianche 2019 ha ora 35 secondi da recuperare sul britannico, con due tappe a disposizione.

Il classe ’85 ha esternato le proprie sensazioni al termine della tappa, riassumendo la sua giornata: “Era più duro di quello che pensavo. Pensavo che ieri fosse già abbastanza duro, non avevo idea che potesse essere ancora più difficile. Non solo l’ultima salita, ma anche quella precedente era molto impegnativa. In questo momento io sto bene, sono anche più leggero rispetto al solito in questo periodo. Quando stai bene viene tutto più facile. Non è stato per niente facile, ma già ieri mi sentivo bene. Non ho speso più tanto ieri, sono stato tutto il tempo a ruota quando Lutsenko era davanti, mentre gli altri big sono stati costretti a inseguire. Penso che quella fosse la mia forza oggi, aver speso meno degli altri”.

Infine per Fuglsang è arrivato il momento della commossa dedica: “Sostanzialmente abbiamo provato la stessa strategia di ieri. Oggi era il mio turno di attaccare dalla distanza. Per fortuna ha funzionato. Volevo questa vittoria di tappa per Michele Scarponi e sua moglie, che è venuta a trovarci ieri“.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.