© Paris Nice

Parigi-Nizza 2019, Izagirre: “Ho deciso di provarci a tutta, è incredibile quanto stiamo vincendo”

Ion Izagirre prosegue il periodo d’oro dell’Astana. Lo spagnolo ha conquistato l’ultima tappa della Parigi-Nizza 2019 con una splendida azione nel finale della classica frazione con arrivo a Nizza. Un week end da grandi protagonisti per i kazaki, che ieri hanno vinto con Alexey Lutsenko alla Tirreno Adriatico e oggi si sono imposti in entrambe le corse da una settimana, visto il contemporaneo successo di Jakob Fuglsang. L’unica tappa sfuggita nel week end è il secondo posto di Miguel Angel Lopez nell’arrivo di ieri nella corsa del sole, dove il colombiano non è riuscito a battere il connazionale Daniel Martinez, in grandissimo spolvero. Pur senza uomini in classifica generale, la corsa francese può dirsi archiviata con successo per la squadra.

Lo spagnolo vincitore di giornata ha parlato al termine di una frazione corsa ad altissima velocità per tutto il giorno, come ormai abitudine per il disegno della tappa con arrivo a Nizza: “Con Luis Leon abbiamo deciso di andare in fuga, poi quando abbiamo visto che da dietro rientravano corridori come Quintana abbiamo cercato di riorganizzare le idee. Poi Miguel ci ha detto che era stanco, quindi abbiamo aspettato e nella salita conclusiva ho deciso di provarci con un attacco a tutta. Ha funzionato”.

Izagirre ha poi parlato del periodo d’oro della squadra, che sembra non saper smettere di vincere: “È incredibile quante vittorie stiamo ottenendo in questo periodo come squadra. Ieri Lutsenko ha vinto alla Tirreno e oggi tocca a me. È davvero qualcosa di eccezionale”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.