© Astana / BettiniPhoto

Milano-Torino 2018, López chiude la stagione: “Bilancio positivo, peccato per la caduta di oggi”

Si è chiuso in cima al Colle di Superga il 2018 di Miguel Ángel López. Il capitano dell’Astana ha chiuso al secondo posto la Milano-Torino 2018, non senza un pizzico di rammarico, visto che proprio nel momento decisivo della corsa è finito a terra per una sfortunata collisione con David Gaudu (Groupama-FDJ). Pur essendosi rialzato prontamente, non è più riuscito a rientrare su Thibaut Pinot (Groupama-FDJ), che si è aggiudicato la corsa. Il rammarico per non essere riuscito a giocarsi le proprie carte fino in fondo ovviamente c’è, ma la consapevolezza di poter lottare coi migliori anche in questo tipo di corse può dargli fiducia in vista del prossimo anno.

È andata così, purtroppo non possiamo farci niente – ha ammesso Superman López – L’importante è che ho mostrato di avere le gambe per stare con i primi. Puntavo al podio, quindi comunque va bene così, anche se sicuramente avrei potuto giocarmela con Pinot, anche se poi non sappiamo come sarebbe andata”.

Il terzo classificato di Giro e Vuelta ha poi spiegato la dinamica esatta della caduta: “Mi guardavo dietro perché ho visto Alejandro che ondeggiava un po’, come se non stesse bene. In quel momento il compagno di Pinot si è spostato. Lui guardava da una parte, io dall’altra, quindi non ci siamo visti e siamo finiti a terra“.

Se per molti questa corsa rappresentava la preparazione ideale per Il Lombardia di sabato, per il colombiano rappresentava l’ultimo appuntamento stagionale. “Non farò Il Lombardia, la stagione per me si chiude con questo podio. È stata sicuramente una bella stagione”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.