© Sirotti

Milano-Torino 2018, Gaudu sfortunato ma contento per Pinot: “Il mio lavoro l’avevo fatto”

David Gaudu è stato oggi protagonista del finale della Milano-Torino 2018. Il giovane corridore della Groupama-FDJ, 22 anni proprio oggi, si stava giocando il successo a poco più di un chilometro dal traguardo quando è caduto a terra travolto da Miguel Angel Lopez, reo di procedere guardandosi alle spalle e non davanti. Così facendo, il colombiano ha impattato sul rivale, che stava cambiando traiettoria, favorendo l’attacco decisivo di Pinot.

“Con Pinot abbiamo scherzato un po’, gli avevo chiesto di poter vincere come regalo di compleanno – esordisce al termine della prova – Oggi abbiamo corso bene, facendo la corsa. Poi io ho attaccato e lui mi ha raggiunto, facendo quel che serviva. È stata una giornata fantastica per noi. Mi sentivo davvero molto bene, questo finale mi piace molto. Quando [Pinot] è rientrato mi ha detto di ripartire e l’ho fatto”.

Resta quindi il rammarico di non essere riuscito a giocarsi la vittoria fino alla fine: “Ho urtato Lopez che quando mi sono spostato forse stava attaccando e siamo finiti a terra insieme. Mi dispiace per lui, spero non si sia fatto niente di grave, anche se non credo perché è ripartito prima di me, per fortuna. Dopo la caduta ho visto Pinot che andava via quindi mi sono tranquillizzato, sapevo che il mio lavoro l’avevo fatto“.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.