© Israel Start-Up Nation

Israel Start-Up Nation, i corridori potrebbero essere vaccinati in Israele

I corridori della Israel Start-Up Nation potrebbero essere vaccinati in Israele. Ad avanzare questa ipotesi è stato lo stesso patron della formazione israeliana Sylvan Adams durante la conferenza stampa di presentazione del team. Potrebbero dunque essere Chris Froome e compagni a seguire l’esempio della UAE Team Emirates, prima squadra ciclistica ad essersi vaccinata contro il Covid all’inizio del raduno negli Emirati Arabi Uniti. Occorre ricordare che in Israele la campagna di vaccinazione alla popolazione sta procedendo in maniera molto spedita e, anche per questo motivo, potrebbe esserci la possibilità di somministrare il vaccino anche alla squadra ciclistica.

Sylvan Adams ha anche sottolineato, come già detto anche da Patrick Lefevere per quanto riguarda la Deceuninck-QuickStep, che non è sua intenzione anteporre gli interessi della squadra a quelli del resto della popolazione: “Entro la fine di marzo, ogni persona in Israele dovrebbe ricevere entrambe le dosi. A quel punto, potrebbe essere possibile considerare di vaccinare i nostri corridori. Non salteremo la fila”. 

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GP Larciano 2021 LIVEAccedi
+ +