© Trek - Segafredo

Giro di Romandia 2018, tutti i ritiri

C’è un ritirato già prima della partenza del Giro di Romandia 2018. Come ogni corsa a tappe, la rassegna iberica dovrà anch’essa vedere alcuni partenti rinunciare in corso d’opera, per malattia, infortunio e/o squalifica. In programma dal 24 al 29 aprile, la corsa a tappe che si svolge nelle zone francofone della Svizzera vedrà inevitabilmente il gruppo ridursi tappa dopo tappa. Il primo ad alzare bandiera bianca è stato Matthias Brändle (Trek-Segafredo), infortunatosi alla clavicola nel corso della ricognizione del prologo.

Non prende invece il via della prima tappa in linea José Joaquin Rojas (Movistar), che chiude dunque in anticipo la sua prima parte di stagione, senza che sia stata ufficializzata una causa per questo ritiro. Tre i ritiri durante la seconda tappa in linea, con Davide Cimolai (Groupama-FDJ) che lascia per una allergia, Steve Cummings (Dimension Data) ancora fuori forma dopo i problemi fisici ed Erik Baska (Bora-hansgrohe) a sua volta costretto a lasciare. Nella terza tappa invece ad alzare bandiera bianca è Michael Matthews (Sunweb). Il vincitore del prologo inaugurale non è ripartito per la cronoscalata per via della fatica accumulata in questa prima parte di stagione. Hanno concluso la tappa, ma non potranno invece riparite nella quarta frazione invece Elia Viviani (QuickStep – Floors), Fernando Gaviria (QuickStep – Floors), Fabio Sabatini (QuickStep – Floors), Davide Martinelli (QuickStep – Floors), Enzo Wouters (Lotto Soudal), Victor Campenaerts (Lotto Soudal), Nicolas Dougall (Dimension Data), Robert Wagner (Ltto NL – Jumbo), Ramunas Navardauskas (Bahrain – Merida) e Boy Van Poppel (Trek – Segafredo). Questi dieci corridori sono infatti arrivati fuori tempo massimo e quindi esclusi dagli organizzatori.

Ben dodici i ritiri nella quarta tappa. Tre corridori non sono partiti come Dario Cataldo (Astana), fermato da problemi intestinali, Svein Tuft (Mitchelton – Scott) e Chris Hamilton (Sunweb), che ha lasciato in anticipo la corsa per tornare a casa prima di partire per il Giro d’Italia, mentre otto corridori si sono fermati durante la tappa. È questo il caso di James Knox (QuickStep – Floors), Carlos Betancur (Movistar), Omar Fraile (Astana), Diego Rosa (Sky), Fumiyuki Beppu (Trek – Segafredo), Lars Boom (Lotto NL – Jumbo), Floris De Tier (Lotto NL – Jumbo), Tom Stamsnijder (Sunweb) e Louis Vervaeke (Sunweb).

Ritiri Giro dei Paesi Baschi 2018

Prologo
Matthias Brändle (Trek-Segafredo)

Tappa 1
José Joaquin Rojas (Movistar)

Tappa 2
Davide Cimolai (Groupama-FDJ)
Erik Baska (Bora-hansgrohe)
Stephen Cummings (Dimension Data)

Tappa 3
Michael Matthews (Sunweb)
Elia Viviani (QuickStep – Floors)
Fernando Gaviria (QuickStep – Floors)
Fabio Sabatini (QuickStep – Floors)
Davide Martinelli (QuickStep – Floors)
Enzo Wouters (Lotto Soudal)
Victor Campenaerts (Lotto Soudal)
Nicolas Dougall (Dimension Data)
Robert Wagner (Ltto NL – Jumbo)
Ramunas Navardauskas (Bahrain – Merida)
Boy Van Poppel (Trek – Segafredo)

Tappa 4
Dario Cataldo (Astana)
Svein Tuft (Mitchelton – Scott)
Chris Hamilton (Sunweb)
James Knox (QuickStep – Floors)
Carlos Betancur (Movistar)
Omar Fraile (Astana)
Diego Rosa (Sky)
Fumiyuki Beppu (Trek – Segafredo)
Lars Boom (Lotto NL – Jumbo)
Floris De Tier (Lotto NL – Jumbo)
Tom Stamsnijder (Sunweb)
Louis Vervaeke (Sunweb)

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.