© Deceuninck - Quick-Step - ©Wout Beel

Deceuninck-QuickStep, Davide Bramati: “Fabio Jakobsen e Remco Evenepoel saranno ancora protagonisti nel 2021”

Davide Bramati traccia il punto della stagione della Deceuninck-QuickStep e guarda già al 2021. La compagine belga ha chiuso in seconda posizione la classifica UCI, nonostante per quasi tutto il post-lockdown sia stata costretta a fare a meno di due corridori molto importanti come Remco Evenepoel e Fabio Jakobsen. Sia il belga che il neerlandese, però, si stanno pian piano riprendendo e il ds italiano è convinto che potranno tornare ai massimi livelli già il prossimo anno, pur specificando che per il momento nessun piano è stato già stilato, né per loro, né per nessun altro corridore in organico.

“La stagione è finita alla grande, ci è dispiaciuto per Madrid (l’ultima tappa della Vuelta – ndr), perché avesse vinto Bennett avrebbe vinto nelle tre grandi capitali dei tre grandi giri, ci siamo andati vicini, ma è andata così – ha commentato a RadioCorsa parlando della stagione del suo team – Ora guardiamo avanti e pensiamo alla nuova stagione, sperando che vada tutto bene”.

Il riferimento è ovviamente al lockdown, ma anche a situazioni sfortunate come quelle di Evenepoel e Jakobsen: “Sì, penso che tutti lo sappiano quello che è successo in quelle due settimane. I ragazzi stanno recuperando alla grande e sicuramente nel 2021 saranno ancora protagonisti. Evenepoel avrebbe potuto vincere il Giro? Sicuramente si sarebbe presentato con una grande condizione, poi, come sempre, è la strada a parlare. Sicuramente per quello che avevamo visto prima poteva essere uno dei vincitori del Giro”.

Al momento, però, nulla è stato ancora programmato, nemmeno il ritiro invernale, dove stando a quanto dichiarato da Patrick Lefevere negli scorso giorni potrebbe esserci anche Fabio Jakobsen: “In questi giorni stiamo già iniziando a pianificare un po’ la stagione, sperando che passerà tutto in fretta senza intoppi e senza problemi. C’è stata già la presentazione del Tour, poi aspettiamo Tour e Vuelta e decidiamo insieme ai ragazzi. A novembre è un po’ presto per sapere i programmi, non abbiamo ancora parlato dei grandi giri, stiamo valutando se fare i ritiri a dicembre, se si potrà andare o no. Per i programmi dei corridori aspettiamo gennaio per mettere le basi di chi fa i grandi giri e di chi fa le gare di un giorno”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.