© Sirotti

Bilancio Squadre 2018: EF-Drapac

È stato un 2018 decisamente in chiaroscuro per la EF Education First – Drapac by Cannondale. La formazione statunitense ha riscontrato grandi difficoltà sia nelle corse di un giorno, dove non ha mai trovato l’acuto, che in quelle a tappe, chiudendo la stagione con un bottino di appena sei vittorie, ovvero dieci in meno rispetto all’anno precedente. Tra le formazioni World Tour soltanto la Katusha-Alpecin (5) ha fatto peggio, mentre nel confronto col 2017 “mancano” in tutto 25 podi, con un totale che è sceso a 27 contro i 52 di un anno fa. A compilare lo score sono stati cinque corridori differenti, con il solo Rigoberto Uran ad aver gioito in due occasioni. Tutti i successi sono arrivati nelle gare a tappe, mentre le Classiche – che in passato erano state terreno di conquiste pesanti (dalla Parigi-Roubaix di Johan Vansummeren alla Liegi-Bastogne-Liegi al Giro di Lombardia conquistati da Daniel Martin) – hanno impietosamente restituito una casella vuota.

Cosa ha funzionato

Ad onor del vero poco o niente. La Vuelta a España ha riscattato almeno parzialmente un’annata da cestinare. I sigilli personali di Simon Clarke, già vincitore di una tappa del GT iberico nel 2012, e soprattutto di Michael Woods, hanno salvato la spedizione e inaugurato il buon finale di stagione del canadese, culminato con l’inatteso bronzo nella prova iridata in linea di Innsbruck. L’ex podista, che già in precedenza aveva mostrato le sue doti nelle corse di un giorno col bel secondo posto alla Liegi-Bastogne-Liegi, non è però riuscito a valorizzare la sua condizione nelle ultime prove autunnali, alle quali si è presentato in buona condizione anche un Rigoberto Uran che, dopo essersi preso una tappa alla Colombia Oro y Paz e al Giro di Slovenia, ha bucato l’appuntamento più atteso col Tour de France, quando, penalizzato da una caduta e non solo, ha dovuto rinunciare a confermare il secondo posto centrato un anno fa.

Hanno saputo alzare le braccia al cielo anche l’italiano Sacha Modolo alla Vuelta Andalucia e il britannico Daniel McLay (uno dei tre corridori non confermati per la prossima stagione) al Circuit de la Sarthe, successi minori che ben fotografano il ridimensionamento di un team che poco o nulla ha investito sul rinnovamento.

L’unica nota lieta, in tal senso, è nei progressi evidenziati dal giovane colombiano Daniel Felipe Martinez Poveda, che ha a più riprese sfiorato la gioia personale preannunciando sviluppi interessanti in chiave futura.

Cosa non ha funzionato

In primis le vedette della squadra. La campagna del Nord ha ancora una volta respinto le velleità di Sep Vanmarcke, ormai perfettamente calato in un ruolo da Godot che non può essere attribuito soltanto alla malasorte. Con anche la soluzione alternativa, rappresentata dal solido Sebastian Langeveld, a sparare a vuoto, gli uomini di Jonathan Vaughters hanno continuato a palesare fragilità anche nelle Ardenne, per oggettiva mancanza di elementi in grado di lottare per piazzamenti dignitosi, e soprattutto nei Grandi Giri. Con Uran che ha disatteso le speranze risposte su di lui alla Grande Boucle, e si è dimostrato incapace di capitalizzare la buona forma con cui è uscito dalla Vuelta sciupando ghiotte occasioni al Giro dell’Emilia e alla Tre Valli Varesine, in terra francese si è fatto i conti anche con le condizioni deficitarie del jolly Pierre Rolland, che né nel GT di casa né alla Vuelta, al netto degli innumerevoli tentativi, si è rivelato in grado di vivere una giornata degna della sua fama.

Con Matti Breschel e Daniel Moreno che sembrano ormai avviati verso il viale del tramonto e sono lontanissimi dai fasti di un lustro fa, Taylor Phinney ha iniziato a farsi rivedere ma non è ancora tornato ai suoi livelli, mentre altre speranze come Lawson Craddock e, su tutti, Hugh Carthy, si sono troppo spessi fermati un gradino sotto l’atteso salto di qualità.

Top/Flop

+++ Michael Woods
++ Daniel Felipe Martinez
+ Simon Clarke
– Pierre Rolland
— Sep Vanmarcke
— Rigoberto Uran

Miglior Momento

Il miglior momento del 2018 coincide con il bronzo iridato conquistato da Michael Woods, con la divisa della nazionale canadese, nella prova in linea di Innsbruck 2018. Dopo essersi lasciato alle spalle un anno contrassegnato dalla morte del primogenito durante la gravidanza della compagna, l’ex podista ha ritrovato un gran colpo di pedale imponendosi sul durissimo arrivo del Balcon de Bizkaia alla Vuelta e ha valorizzato l’ottima condizione con cui è uscito dal GT spagnolo sovvertendo ogni pronostico sul circuito austriaco che ha assegnato la maglia iridata.

Migliori Risultati

VITTORIE
12/09/2018CANWOODS MichaelGT2sEspVuelta a España, Stage 17 : Getxo – Balcon de Bizkaia
29/08/2018AUSCLARKE SimonGT2sEspVuelta a España, Stage 5 : Granada – Roquetas de Mar
15/06/2018COLURAN URAN Rigoberto2.1sSloTour de Slovénie, Stage 3 : Slovenske Konjice – Celjski Grad
6/04/2018GBRMCLAY Daniel2.1sFraCircuit de la Sarthe – Pays de la Loire, Stage 4 : Brûlon – Sablé-sur-Sarthe
16/02/2018ITAMODOLO Sacha2.HCsEspVuelta a Andalucia / Ruta Del Sol, Stage 3 : Mancha Real – Herrera
10/02/2018COLURAN URAN Rigoberto2.1sColColombia Oro y Paz, Stage 5 : Pereira – Salento
Totale: 6
SECONDI POSTI
6/10/2018COLURAN URAN Rigoberto1.HCItaGiro dell’Emilia
5/09/2018ITAMODOLO Sacha2.HCsGbrTour of Britain, Stage 4 : Nuneaton – Leamington Spa
17/08/2018NEDVAN DEN BERG Julius2.WT2sBelBinckBank Tour, Stage 5 : Sint-Pieters-Leeuw – Lanaken
6/08/2018GBRMCLAY Daniel2.WT2sPolTour de Pologne, Stage 3 : Chorzow – Zabrze
17/06/2018COLURAN URAN Rigoberto2.1SloTour de Slovénie
8/05/2018CANWOODS MichaelGT2sItaGiro d’Italia, Stage 4 : Catania – Caltagirone
6/05/2018ITAMODOLO SachaGT2sItaGiro d’Italia, Stage 3 : Be’er Sheva (ISR) – Eilat (ISR)
22/04/2018CANWOODS Michael1.WT1BelLiège – Bastogne – Liège
22/03/2018USACRADDOCK Lawson2.1sItaSettimana Coppi e Bartali, Stage 1a : Gatteo – Gatteo
14/02/2018ITAMODOLO Sacha2.HCsEspVuelta a Andalucia / Ruta Del Sol, Stage 1 : Mijas – Granada
2/02/2018COLMARTINEZ POVEDA Daniel FelipeNCT2ColNational Championships Colombia (Medellin) I.T.T.
Totale: 11
TERZI POSTI
21/10/2018DENBRESCHEL Matti1.HCJpnJapan Cup
30/09/2018CANWOODS MichaelWCRRAutWorld Championships (Innsbruck) R.R.
7/09/2018GBRCARTHY Hugh2.HCsGbrTour of Britain, Stage 6 : Barrow-in-Furness – Whinlatter Pass
28/08/2018FRAROLLAND PierreGT2sEspVuelta a España, Stage 4 : Velez Malaga – Sierra de la Alfaguara
19/08/2018GBRCARTHY Hugh2.HCUsaColorado Classic
17/08/2018GBRCARTHY Hugh2.HCsUsaColorado Classic, Stage 2 : Vail – Vail Pass I.T.T.
19/05/2018COLMARTINEZ POVEDA Daniel Felipe2.WT3UsaTour of California
28/03/2018BELVANMARCKE Sep1.WT3BelDwars door Vlaanderen
24/02/2018BELVANMARCKE Sep1.WT3BelOmloop Het Nieuwsblad
11/02/2018COLURAN URAN Rigoberto2.1ColColombia Oro y Paz
Totale: 10
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

2 commenti

  1. Beh io avrei citato anche il secondo posto di woods alla liegi come momento migliore o almeno nel computo dei risultati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.