Vuelta a España 2022, Enric Mas all’attacco: “Sono contento di queste sensazioni”

Enric Mas ha recuperato un po’ di terreno ai rivali diretti alla Vuelta a España 2022. Sulla lunga salita che conduceva verso il Sierra Nevada e che ha visto il successo di Thymen Arensman (DSM), infatti, il portacolori della Movistar è riuscito a staccare i due corridori che lo precedono in classifica generale, Primoz Roglic (Jumbo-Visma) e Remco Evenepoel (Quick-Step Alpha Vinyl), guadagnando 27″ sullo sloveno e 42″ sul belga. Una bella iniezione di fiducia quindi in vista della terza settimana di corsa, per un atleta che spesso ha faticato a trovare continuità e che, invece, tra qualche giorno potremo nuovamente vedere all’attacco.

Sono contento di queste sensazioni – ha dichiarato il maiorchino ai nostri microfoni subito dopo il traguardo – Ieri ho gestito male lo sforzo. Oggi nella discesa c’è stata una caduta (di Fausto Masnada, finito a terra prima dell’inizio dell’ultima salita, ndr) e quindi ho iniziato un po’ staccato. Poi nella salita finale ho sfruttato il lavoro di Miguel Angel Lopez e David (De la Cruz, ndr). Sono contento”.

Il classe 1995 ha poi spiegato anche perché ha collaborato poco con la coppia della Astana Qazaqstan: “La verità è che io sono sul podio. Sia che si voglia vincere la tappa, sia che si voglia conservare il podio si vuole collaborare. Ma credo che ci siamo guardati un po’ perché pensiamo che avremo potuto collaborare di più. Però il ciclismo è così e a volte bisogna anche correre in maniera intelligente“.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button