© Sarah Meyssonnier

Vuelta a España 2020, definite le tappe che sostituiranno lo sconfinamento in Portogallo

La Vuelta a España 2020 ha sciolto anche gli ultimi dubbi sul percorso. L’ultimo Grande Giro stagionale, che andrà in scena dal 20 ottobre all’8 novembre prossimi, ha trovato il modo di sostituire lo sconfinamento in Portogallo, stralciato dal percorso insieme alla Grande Partenza dai Paesi Bassi. Mentre per quest’ultima non si è potuto fare nulla per sostituirla, per l’arrivo della quindicesima tappa e la partenza della sedicesima, che dovevano svolgersi oltre confine, è stata trovata un’alternativa come promesso dagli organizzatori all’indomani della decisione. Secondo quanto riportato oggi da Marca, la quindicesima frazione partirà ancora da Mos, ma arriverà invece Puebla de Sanabria (arrivo visto nel 2016) per un totale di circa 230 chilometri, una distanza molto elevata per gli standard della Vuelta.

La tappa successiva partirà invece da Salamanca, a seguito di un trasferimento di quasi 200 chilometri, con arrivo a Ciudad Rodrigo non lontano dal confine portoghese, che manca dalla Vuelta addirittura dal 2000.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.