Vuelta a España 2020, dai Paesi Bassi: “Non ci sarà la partenza da Utrecht a novembre”

Sembra ormai quasi certo che la Vuelta a España 2020 non partirà dai Paesi Bassi. La nuova collocazione del Tour de France 2020, infatti, che si disputerà dal 29 agosto al 20 settembre, porterà, di conseguenza, ad uno slittamento degli altri due GT. La corsa a tappe iberica, in attesa del calendario ufficiale, dovrebbe disputarsi sul finire della stagione, a novembre. A questo punto salterebbe la partenza  prevista da Utrecht. dal momento che l’autunno avanzato non è certo una stagione favorevole, visto anche il clima neerlandese.

Per quanto mi riguarda, la Vuelta non inizierà a Utrecht a novembre – ha spiegato il direttore marketing di Utrecht Cor Jansen a RTV Utrecht – Fare la Vuelta a España a Utrecht era ed è inteso come una festa popolare, un evento pubblico aperto a tutti. Una ciliegina su una torta con una base deliziosa. Ora sarà un evento forzato nella stagione autunnale e invernale. Sarebbe sbagliato per il grande pubblico e anche considerando il momento di incertezza economica mentre le aziende e le istituzioni cadono a destra e a sinistra”.

Con l’edizione 2021 che partirà da Burgos, la possibilità, potrebbe essere quella di rimandare la partenza a Utrecht nel 2022, data che coincide con i festeggiamenti per i 900 anni della città: “Insieme alle province del Brabante e Utrecht e alle città di Den Bosch e Breda, la renderemo una festa in bicicletta meravigliosamente accessibile, soleggiata e rilassata”.

Partecipa al Fanta Giro d'Italia e scegli la tua squadra per la dodicesima tappa. Montepremi minimo di 500 euro!

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button