Tour de France 2021, il percorso ufficiale

Il percorso ufficiale del Tour de France 2021 è stato svelato. L’organizzazione della Grande Boucle ha annunciato oggi al mondo le proprie scelte per quanto riguarda la prossima edizione della corsa, che si svolgerà da sabato 26 giugno a domenica 18 luglio per evitare la concomitanza con i Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Il Grand Départ è confermato a Brest, con il classico arrivo a Parigi, sugli Champs-Elysées, dopo tre settimane di battaglia. Per l’anno prossimo ASO ha scelto i Pirenei come montagne decisive per la terza settimana, ma i cronomen avranno due occasioni per loro: nella quinta frazione, da Changé a Laval, e nella penultima, da Libourne a Saint-Emilion. Riproposto quindi lo scenario con la cronometro che può ribaltare tutto il giorno prima della passerella finale.

Percorso Tour de France 2021

Slittata la Grande Partenza da Copenaghen, è stata scelta Brest come sede per dare il via al Tour de France 2021. La Bretagna sarà protagonista nei primi quattro giorni: la prima frazione arriverà a Landerneau passando per la costa nord-occidentale della Francia, tappa già abbastanza mossa che terminerà su un breve strappo di tre chilometri, la Cote de la Fosse aux Loups. Frazione adatta agli scattisti e a qualche uomo di classifica, così come quella del giorno dopo, quando da Perros-Guirec il gruppo si sposterà verso il Mûr-de-Bretagne, difficile muro bretone di due chilometri con una pendenza media del 6,9% e punte al 10%, che verrà affrontato due volte. Chi vorrà lottare per il successo dovrà quindi farsi già trovare pronto in queste prime due frazioni. Più tranquille le successive due giornate, da Lorient a Pontivy e da Redon a Fougères, tappe adatte ai velocisti.

La battaglia per la maglia gialla riprenderà serrata con la cronometro individuale da Changé a Laval di 27 chilometri, prima delle due prove contro il tempo in programma. Gli specialisti avranno l’occasione di allungare nei confronti dei rivali più adatti alle salite e correre quindi con un certo vantaggio le giornate successive. Nella sesta tappa invece toccherà di nuovo ai velocisti, con la Tours – Châteauroux che sembra sorridere agli sprinter più puri. Un po’ più mossa invece la frazione che parte da Vierzon, sulla carta adatta a una fuga, nel primo arrivo della storia del Tour nella città di Le Creusot. Sarà anche la tappa più lunga della corsa, con ben 248 chilometri da percorrere (era dal 2000 che non veniva proposta una frazione così lunga), con il duro strappo di Signal d’Uchon a meno di 20 chilometri dal traguardo. Il primo week end vedrà infine la lotta tra gli scalatori sulle Alpi: sabato 3 luglio da Oyonnax a Le Grand Bornard (con il Col de la Colombiere posto ai -15 dal traguardo), il giorno dopo da Cluses a Tignes. Questa nona tappa ricalcherà grosso modo quella in programma nel Tour de France 2019 interrotta per la grandinata che aveva causato una frana, impedendo l’arrivo dei corridori al traguardo previsto e consegnando la maglia gialla a Egan Bernal.

Le Alpi saranno protagoniste anche dopo il primo giorno di riposo a Tignes. La ripartenza da Albertville verso Valence dovrebbe vedere un’altra giornata per velocisti, ma il vero grande appuntamento da segnare è per mercoledì 7 luglio, quando da Sorgues i corridori si muoveranno verso il terribile Mont Ventoux, con l’arrivo però che non sarà posto in salita, ma sarà a Malaucène. La difficilissima vetta alpina torna quindi nel percorso del Tour dopo cinque anni, ma la particolarità di questa giornata sarà che il Mont Ventoux verrà scalato ben due volte, da due versanti diversi, il primo da Sault, il secondo da Bedoin. Il giorno dopo toccherà nuovamente agli sprinter con partenza da Saint-Paul-Trois-Châteaux e arrivo a Nîmes, che sarà anche la città della partenza della successiva tappa, adatta alle fughe, verso Carcassonne. Dal week end della seconda settimana toccherà ai Pirenei essere protagonisti: sabato 10 luglio con l’arrivo a Quillan, per la prima volta traguardo di una tappa della Grande Boucle, domenica 11 con la frazione da Cérét ad Andorra la Vella, arrivo che chiamerà allo scoperto (una volta di più) tutti gli uomini di classifica. Nessuna delle due tappe terminerà però in salita. Proprio il piccolo Stato pirenaico ospiterà il secondo e ultimo giorno di riposo.

La ripartenza, da Pas de la Case, guiderà il gruppo verso Saint-Gaudens in una giornata piuttosto mossa, adatta alle fughe da lontano. Come sempre, il 14 luglio, giorno della tappa numero 17, presenterà fuochi d’artificio, quest’anno sui Pirenei: da Muret a Saint-Lary-Soulan si dovranno affrontare Col de Peyresourde, Col de Val Lauron-Azet e Col du Portet, ascesa che porterà i corridori a 2215 metri. Arrivo in salita anche per la diciottesima frazione, da Pau a Luz Ardiden, dove sarà scalato anche il Col du Tourmalet (2115 metri). La terzultima giornata presenta sul menù una penultima possibilità per i velocisti prima della tappa finale: da Mourenx a Libourne non sembra esserci troppo terreno per gli attacchi, se non con ventagli e imboscate. La resa dei conti definitiva tra gli uomini di classifica avverrà nella seconda e ultima cronometro individuale, da Libourne a Saint-Emilion, di 31 chilometri. Qui sarà scritta la graduatoria che realisticamente sarà confermata il giorno dopo nella passerella finale verso gli Champs-Elysées, quest’anno con partenza da Chatou.

Complessivamente dunque saranno 3.383 i chilometri che i corridori dovranno percorrere nelle 21 frazioni. Otto le tappe considerate pianeggianti, cinque quelle mosse e sei quelle di montagna, con tre arrivi in salita, oltre alle due cronometro, per un totale di 58 chilometri contro il tempo.

Tappe Tour de France 2021

Tappa Data Km Partenza-Arrivo
26 giugno 187 Brest – Landerneau
27 giugno 182 Perros-Guirec – Mûr-de-Bretagne Guerledan
28 giugno 182 Lorient – Pontivy
29 giugno 152 Redon – Fougères
30 giugno 27 Changé – Laval (cronometro individuale)
1 luglio 144 Tours – Châteauroux
2 luglio 248 Vierzon – Le Creusot
3 luglio 151 Oyonnax – Le Grand Bornand
4 luglio 145 Cluses – Tignes
5 luglio Riposo a Tignes
10ª 6 luglio 186 Albertville – Valence
11ª 7 luglio 199 Sorgues – Malaucène
12ª 8 luglio 161 Saint-Paul-Trois-Châteaux – Nîmes
13ª 9 luglio 220 Nîmes – Carcassonne
14ª 10 luglio 184 Carcassonne – Quillan
15ª 11 luglio 192 Céret – Andorra la Vella
12 luglio Riposo ad Andorra
16ª 13 luglio 169 Pas de la Case – Saint-Gaudens
17ª 14 luglio 178 Muret – Saint-Lary-Soulan Col du Portet
18ª 15 luglio 130 Pau – Luz Ardiden
19ª 16 luglio 203 Mourenx – Libourne
20ª 17 luglio 31 Libourne – Saint-Emilion (cronometro individuale)
21ª 18 luglio 112 Chatou- Parigi Champs-Elysées
TOTALE 3.383

Altimetrie e Planimetrie Tour de France 2021

Salite Tour de France 2021

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.