QuickStep-AlphaVinyl, Mark Cavendish torna a parlare dei successi al Tour de France: “Una corsa da sogno che non avrei mai potuto immaginare”

Mark Cavendish torna a parlare dei suoi successi al Tour de France 2021. Le quattro vittorie di tappa del velocista britannico, alle quali aggiungere la conquista della Maglia Verde, possono sicuramente essere inserite tra gli highlights di questa stagione, durante la quale il 36enne è tornato ad alzare le braccia al cielo interrompendo un digiuno che durava da più di tre anni. Tra i dieci successi ottenuti nel 2021, quelli che sono rimasti maggiormente impressi nella memoria dello sprinter della QuickStep-AlphaVinyl (e anche di molti appassionati di ciclismo) sono proprio i quattro conquistati sulle strade di Francia, l’ultimo dei quali ha anche permesso all’ex campione del mondo di eguagliare Eddy Merckx come corridore con più tappe vinte al Tour.

“Essere al via del Tour de France era già una gran cosa, ma vincere lì la mia prima tappa dal 2016 mi ha lasciato sotto shock, anche più del momento in cui mi è stato detto che ci sarei andato – ha esordito Cavendish – Anche solo far parte di nuovo del gruppo del Tour è stato speciale, perché non avrei mai creduto che sarei tornato a questa bellissima gara che amo così tanto. Ero incredulo, ma allo stesso tempo grato all’intero Wolfpack, per aver creduto in me”.

“Prima della quarta tappa, la mia ultima vittoria al Tour con la squadra era stata a Fougères, quindi alzare di nuovo le braccia al cielo nella stessa città è stato incredibile – ha proseguito l’ex campione del mondo – Non lo so, è stata quella cosa che ha reso tutto ancora più perfetto. Ho vinto così tante gare nella mia carriera, e quella è sicuramente una delle migliori. Da quel momento in poi, tutto quello che è arrivato è stato un extra, una corsa da sogno che non avrei mai potuto immaginare“.

Tre settimane incredibili conclusesi con il podio di Parigi per la vittoria della Maglia Verde: “Il momento in cui sono salito sul podio sugli Champs-Élysées vivrà a lungo nella mia memoria, proprio come le tre settimane trascorse con questa fantastica squadra in giro per la Francia. I ragazzi sono stati una parte importante di quel successo e insieme abbiamo vissuto molte emozioni e forgiato tanti bei ricordi […] Sono molto grato a Patrick, al mio allenatore Vasilis, a tutti i membri della squadra, dallo staff ai corridori, che hanno svolto un lavoro impeccabile e hanno corso brillantemente per me, in pianura e in montagna. Sono incredibilmente felice di continuare a far parte della squadra nella prossima stagione“, ha concluso Cavendish.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button