© Stéphane Combe

Sky, Moscon sospeso sei settimane dalle corse in seguito alla vicenda con Réza

Gianni Moscon fuori dalle corse per sei settimane. La decisione è arrivata da parte del Team Sky in seguito a quanto successo al Giro di Romandia con Kevin Réza. La formazione britannica ha dunque preso una posizione netta sulla questione, confermando le sue intenzioni di trattare internamente la cosa con il proprio corridore, che sin era sin da subito scusato, prima con lo stesso rivale francese, poi pubblicamente.

“In seguito ad un incontro disciplinare con il Team Sky riguardo l’incidente al Giro di Romandia – si legge nella nota pubblicata dalla squadra – a Gianni Moscon è stato dato un avvertimento formale scritto ed è stato sospeso sei settimane dalle corse. Inoltre, parteciperà ad un corso di sensibilizzazione alla diversità”. Ricordando come il proprio corridore abbia riconosciuto il suo errore, scusandosi inoltre con Kevin Réza, che ha accettato le scuse, il Team Sky sottolinea “quanto seriamente prenda questo incidente”. Per questo è stato aggiunto che “qualsiasi reiterazione avrà come conseguenza la risoluzione del suo contratto“.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Un commento

  1. Gianni Moscon è un atleta dal grande avvenire, SKY ha dimostrato etica e professionalità. Tutti gli atleti di qualsiasi colore della pelle, di qualsiasi religione, di qualsiasi appartenenza politica ecc. sono UGUALI – Questo NON solo nello sport. Gianni non ripeterà questo errore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.