Tour de France 2022, Thibaut Pinot: “Non potevo andare più forte di così”

Thibaut Pinot ancora deluso a Mende al Tour de France 2022. Dopo la beffa del 2015, quando Cummings arrivò da dietro e infilzò lui e Bardet protagonisti di una lunga fuga, anche sette anni dopo il traguardo della città occitana non sorride al corridore della Groupama-FDJ. Il classe ’90, infatti, è giunto in terza posizione, a 34” dal vincitore Michael Matthews, probabilmente sbagliando ancora i tempi dell’attacco, come già gli era successo nella tappa vinta da Bob Jungels. Il trentaduenne, però, spiega di aver dovuto consumare molte energie nel corso della giornata, pur supportato da un ottimo Stefan Küng, e di aver fatto il massimo nella salita finale.

“Ero nella fuga più forte dell’intero Tour – ha subito precisato – Quindi già da lì sapevo che sarebbe stato complicato arrivare tutti insieme ai piedi dell’ultima salita. Le altre squadre non avevano alcun interesse a portarmi ai piedi della salita e così hanno lasciato Stefan a fare il lavoro e non volevano riportarmi sotto. Ma lo capisco, fa parte del gioco. Stefan ha contenuto bene il gap, ma era comunque complicato, mi hanno portato allo stremo in quella fase, i Bora hanno controllato bene. Ai piedi dell’ultima salita, invece, non ero al top. Mi sono gestito perché avevo le gambe già piene di tossine. Ho fatto lo sforzo in cima con tutte le energie che mi restavano e non sarei potuto andare più forte. Ai piedi della salita non pensavo di riuscire a fare quello che ho fatto”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button