© Groupama - FDJ

Tour de France 2019, Thibaut Pinot pronto alla sfida: “Da tantissimo tempo non mi presentavo così in forma”

Sarà Thibaut Pinot  a sbloccare la maledizione francese al Tour de France 2019. I padroni di casa, infatti, non salgono sul gradino più alto del podio della Grande Boucle da ben 34 anni, quando a trionfare fu Bernard Hinault. Il capitano della Groupama-FDJ, che assieme a Romain Bardet (Ag2r La Mondiale) è il miglior corridore transalpino da corse a tappe di questa generazione, si è detto pronto a riscattare le delusioni delle ultime edizioni in patria e lottare per la vittoria finale, forte di un ottimo stato di forma, a suo dire il migliore raggiunto recentemente.

“Negli ultimi due anni il mio orgoglio è stato ferito – ha commentato l’ex campione nazionale francese a cronometro a La Voix du Nord – Guardare il Tour in televisione è stato un duro colpo per il mio morale […] Arriviamo con molta serenità, consapevoli che al Tour tutto è possibile. Abbiamo voglia di giocarcela con i migliori, anche se sappiamo che sarà il Team Ineos ad avere le redini della corsa”.

Il forte scalatore ha poi continuato, dichiarando di voler puntare anche a vincere una tappa e quella cerchiata in rosso sul suo calendario è la sesta, con arrivo alla Planche des Belles Filles, giornata giudicata cruciale da Vincenzo Nibali: “Prima di parlare di classifica generale, puntiamo a vincere una tappa – ha proseguito il capitano della , sottolineando che la tappa con arrivo a Planche des Belles Filles passa dalle strade dove lui si allena- ma non sarò il solo a voler vincere quel giorno.”

Infine, il 29enne vincitore dello scorso Il Lombardia commenta la pressione che gli arriva in particolare da L’Equipe, che nei giorni scorsi aveva titolato come questa edizione fosse la grande occasione di vittoria per lui e Bardet.  “Si parla dell’assenza di possibili favoriti come Froome o Dumoulin, ma io non penso a quest’edizione come a un ‘adesso o mai più‘ (il titolo dell’articolo, ndr) – conclude –  Ho solo 29 anni e spero proprio che questo non sarà il mio ultimo Tour. Ci sono molti imprevisti e incertezze in una corsa di tre settimane, ma quel che è certo è che era davvero da tantissimo tempo che non mi presentavo alla corsa con una così buona condizione fisica”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.