© LaPresse

Giro d’Italia 2020, Top/Flop del Giorno

La nostra rubrica che traccia il bilancio della tappa del giorno al Giro d’Italia 2020.

TOP

Ben O’Connor (NTT): Si riscatta subito dopo la beffa del secondo posto di ieri. Dimostra di avere, oltre che una gran gamba che gli permette nuovamente di entrare nella fuga giusta, anche un carattere davvero combattivo. Questa volta non si fa sorprendere e lascia i suoi compagni di avventura sulla salita che porta a Madonna di Campiglio, tagliando in solitaria il traguardo. Conquista una vittoria meritatissima di gran carattere.

Deceunink-QuickStep: La Maglia Rosa è ancora un giorno in più sulle spalle di João Almeida ma, come ammesso dallo stesso portoghese, gran merito va ai suoi compagni di squadra. Lo proteggono durante una tappa che avrebbe potuto rivelarsi insidioso e nei momenti decisivi sono sempre al suo fianco. Oggi menzione di merito per Fausto Masnada al fianco del suo capitano fino al traguardo ma soprattutto pronto a reagire quando la Sunweb alza il ritmo.

Ruben Guerreiro (EF Pro Cycling): Si va a riprendere la Maglia Azzurra. Riesce a entrare nella fuga di giornata e conquista il GPM del Monte Bondone che gli consente di superare Giovanni Visconti in vetta alla classifica degli scalatori dopo che il siciliano lo aveva scavalcato al termine della tappa di Piancavallo. Si preannuncia una lotta apertissima anche per questa classifica nelle prossime tappe.

FLOP

Sunweb: Non si è ben capito se lo scatto di Hindley e la successiva risposta di Kelderman fosse una tattica studiata, e riuscita male, o una schermaglia fra i due uomini di classifica della formazione tedesca. Fatto sta che la Maglia Rosa ringrazia e chiude anche la frazione di oggi senza aver rischiato di perdere il simbolo del primato. Se il neerlandese e l’australiano vorranno provare a mettere davvero in difficoltà il giovane portoghese dovranno coordinarsi meglio oltre che provare azioni più convinte. Domani ne avremo già la controprova.

Brandon McNulty (UAE Team Emirates): L’uomo di classifica dell’UAE Team Emirates paga la salita finale con una prestazione piuttosto opaca. Lo statunitense perde oltre un minuto e mezzo dagli altri big e perde due posizioni in classifica generale. Ora occupa la tredicesima posizione e vede allontanarsi la top ten.

Aurélien Paret-Peintre (Ag2r La Mondiale): Il giovane scalatore francese perde oggi ulteriore terreno dai primi, giungendo sul traguardo insieme a McNulty. La top 20 sembra essere ancora alla sua portata, ma la benzina potrebbe essere finita per lui, all’esordio assoluto in un Grande Giro.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.