Bilancio Squadre 2021: Trek – Segafredo

Il 2021 potrebbe essere ricordato come l’anno dell’inversione di tendenza della Trek – Segafredo. Dopo due annate difficili, la compagine statunitense dà i primi segnali di ripresa, ottenendo 19 vittorie, ma soprattutto successi importanti come la Milano-Sanremo e una tappa del Tour de France. Tuttavia, proprio i grandi giri risultano in qualche modo l’anello debole della stagione del team, che non riesce a cogliere nessun piazzamento finale nei 10, complice soprattutto la sfortuna che ha colpito due uomini fondamentali come Vincenzo Nibali e Giulio Ciccone.

Cosa ha funzionato

Jasper Stuyven ha portato a casa il trionfo più importante. Con un gran numero al termine della discesa dal Poggio, infatti, il belga è riuscito a conquistare la Milano-Sanremo, mettendosi in bacheca la prima Monumento della carriera. Il classe ’92 è poi grande protagonista anche nel resto dell’anno con, tra le altre cose, il quarto posto al Giro delle Fiandre e, sempre sulle strade di casa, nella prova in linea dei Mondiali. Quando non impegnato in prima persona è poi un ottimo ultimo uomo (probabilmente nella top 3 mondiale quest’anno) per Mads Pedersen.

L’ex campione del mondo non è riuscito a sfruttare le trenate del compagno al Tour de France, ma l’ha fatto in avvio di stagione con la vittoria della Kuurne-Bruxelles-Kuurne e una serie di piazzamenti interessanti. Il danese, al quale manca quest’anno la vittoria di peso, poi si mette in mostra anche in estate con le vittorie di tappa al Giro di Danimarca e al Giro di Norvegia, che ne fanno il corridore più vincente del team con tre successi, gli stessi di Bauke Mollema.

Il neerlandese è grande protagonista già da inizio anno con una vittoria di tappa al Tour des Alpes Maritimes, nel quale lotta anche per la classifica generale vinta poi da un suo compagno, e il bel trionfo al Trofeo Laigueglia. Al Giro, dove arriva dopo aver chiuso in top 10 la Liegi-Bastogne-Liegi, centra invece un paio di fughe, ma non riesce mai a concretizzare, come invece farà al Tour, vincendo alla sua maniera la tappa di Quillan. A fine anno c’è ancora tempo per un podio olimpico sfiorato e la consapevolezza che a 35 anni resta ancora un corridore competitivo nelle corse più importanti.

A quota due successi, poi, ci sono tutte “doppiette”. Tom Skuijns Ryan Mullen hanno infatti vinto i rispettivi campionati nazionali, sia a crono che in linea, senza tuttavia brillare particolarmente nel resto dell’annata, mentre Vincenzo NibaliGianluca Brambilla e Quinn Simmons hanno vinto tutti la tappa di una corsa, andandone poi a conquistare la classifica generale. Il siciliano si è imposto sulle strade di casa al Giro di Sicilia, tornando ad alzare le braccia al cielo dopo oltre due anni. Un dato statistico che da solo fa capire le difficoltà dello scalatore italiano nel resto della stagione, con la frattura al polso arrivata a poche settimane dal Giro che ha inevitabilmente condizionato la Corsa Rosa e poi il resto della sua stagione, vissuta ad inseguire la forma e la gamba.

Il corridore lombardo, invece, ha vissuto una stagione positiva, che a inizio anno l’ha visto vincere una tappa e la classifica generale del Tour des Alpes Maritimes et du Var.  Il classe ’87 partecipa anche al Giro, dove centra la fuga giusta verso Bagno di Romagna, ma poi chiude quarto dopo aver litigato con George Bennett, lasciando poi la corsa rosa qualche giorno dopo rimanendo anche lui vittima di una delle tante cadute del team. Torna alla Route d’Occitanie, dove solo un recupero in extremis di Magnus Cort lo priva di un altro successo e alla fine chiude con la partecipazione alla Vuelta, nella quale non ottiene grandi risultati, ma si dimostra ancora una volta uomo importante per gli equilibri del team. Il giovane americano ha invece ottenuto i primi successi della carriera conquistando una tappa e la classifica generale del Giro di Vallonia.  Il classe 2001 si è messo poi definitivamente alle spalle le polemiche e la sospensione dello scorso finale di stagione debuttando alla Vuelta, sfiorando anche la vittoria di tappa all’esordio con il terzo posto nella tappa di Monforte de Lemos.

In tema velocisti, buona anche la stagione di Matteo Moschetti, che oltre a vincere la Per Sempre Alfredo, ha ottenuti interessanti piazzamenti al Giro, ma anche in corse WorldTour come lo UAE Tour o contro avversari di alto livello come al Campionato delle Fiandre e al Giro di Sicilia, che sembrano ormai spingerlo a un passo dall’élite dei velocisti (il 2022 dovrà essere per lui l’anno del salto di qualità).

Tra i corridori che non ha ottenuto successi, il primo meritevole di menzione è sicuramente Kenny Elissonde. Lo scalatore francese è stato grande protagonista nei GT, nei quali ha spesso lavorato al servizio dei compagni, anche attaccando da lontano, prendendosi un secondo posto di tappa al Tour e un terzo alla Vuelta, della quale per un giorno si è tolto anche la soddisfazione di indossare la maglia rossa di leader. A fine corsa, però, il corridore meglio piazzato per il team è stato Juan Pedro Lopez, che con la sua solidità in salita ha conquistato un tredicesimo posto finale che è sicuramente un interessante mattoncino per iniziare a costruire il futuro brillante che in molti gli pronosticano.

Buoni segnali sono stati lanciati quest’anno anche da due neoprofessionisti, il classe 2001 Antonio Tiberi e il 21enne danese Mattias Skjelmose Jensen. Il laziale, ex campione del mondo a cronometro tra gli juniores, proprio nelle prove contro il tempo ottiene alcuni dei suoi migliori risultati, sfiorando la top 10 nell’ultima crono del Giro di Romandia e centrandola ai campionati nazionali e al Giro del Lussemburgo. Anche in salita, comunque, il 20enne dimostra di poter far bene, conquistando il terzo posto nella tappa regina del Giro d’Ungheria (piazzamento replicato anche nella classifica finale della corsa magiara) e la nona piazza sul classico arrivo di Bukowina al Giro di Polonia.

Ottimi anche i piazzamenti ottenuti dal giovane danese, che addirittura chiude sesto nella classifica finale dell’UAE Tour, quindicesimo in quella del Giro di Romandia e appena fuori dai venti al Giro del Delfinato, tutte corse di livello WorldTour. Il 21enne è poi protagonista anche di una buona estate, durante la quale ottiene diverse top 10 (sia di tappa, che nella generale) a Tour de l’Ain, Giro di Danimarca e Giro di Norvegia. Nessuno dei due neopro’ è quindi riuscito a conquistare la vittoria, ma i risultati ottenuti possono sicuramente far ben sperare per il futuro. 

Da sottolineare anche la grinta e la generosità di Jacopo Mosca, corridore capace di sacrificarsi per i propri compagni dando una mano su ogni terreno disponibile, ma anche di provare a giocarsi al meglio le proprie carte non appena ne ha l’occasione, e del francese Julien Bernand, anche lui uno degli elementi più pronti al supporto ai capitani, senza risparmiarsi.

Cosa non ha funzionato

Quanta sfortuna per Giulio Ciccone. L’abruzzese si presenta con la voglia di riscattare le delusioni della passata stagione e parte abbastanza bene, dimostrandosi pimpante nelle prime uscite, raccogliendo buoni piazzamenti. Una primavera sfortunata sembra comunque non averlo condizionato in vista del grande obiettivo Giro d’Italia, nel quale si mostra subito uno dei più pimpanti in salita. Con le sfortune di Vincenzo Nibali riesce ad emergere e lottare per le posizioni di vertice, finché un infortunio non lo vede retrocedere e poi ritirarsi. In estate rincorre la forma pensando ai Giochi, nei quali non riesce a brillare, per poi presentarsi alla Vuelta inevitabilmente un po’ in riserva. Fa quel che può, ma deve poi ritirarsi e salutare anzitempo una stagione nella quale ha confermato grandissimo potenziale, senza tuttavia riuscire a capitalizzare.

Sicuramente delusione nel complesso per la stagione di Nibali, che comunque ha saputo chiudere il suo anno e la sua avventura con il team statunitense in crescita, con il ritorno alla vittoria che si propone di buon auspicio per il prossimo anno. Anche stavolta, il siciliano ha chiaramente un credito con la dea bendata per come sono andate le cose, spendendo molte energie che poi inevitabilmente non ha più avuto in seguito in un momento in cui non era in grado di dare il meglio.

Pur avendo ottenuto un successo in stagione, il 2021 di Edward Theuns conferma le difficoltà di un corridore ancora in cerca dei risultati di peso Il belga si è trovato spesso a essere bloccato dall’alchimia Stuyven-Pedersen, ritrovandosi così a essere il terzo uomo veloce del team e a dover sfruttare le occasioni in corse minori, come il Giro di Ungheria, di cui ha vinto la frazione conclusiva. Nelle giornate più importanti, anche quando i due altri capitani non sono riusciti a farsi valere, non trova a sua volta il guizzo per lasciare il segno in nessuna delle classiche a lui più congeniali.

Top/Flop

+++ Jasper Stuyven
++ Bauke Mollema
+ Kenny Elissonde
– Edward Theuns

Miglior Momento

Il capolavoro tattico di Jasper Stuyven alla Milano – Sanremo è l’apice della stagione del team statunitense, con il belga che approfitta al meglio del caos e delle marcature fra i rivali per piazzare una accelerazione al momento giusto che gli regala il successo più importante della carriera.

Migliori Risultati

Vittorie
3/10/2021 IRL MULLEN Ryan NC3 Irl Campionati Nazionali Irlanda (Wicklow) R.R.
1/10/2021 ITA NIBALI Vincenzo 2.1 Ita Giro di Sicilia
1/10/2021 ITA NIBALI Vincenzo 2.1s Ita Giro di Sicilia, Tappa 4 : Sant’Agata di Militello – Mascali
30/09/2021 IRL MULLEN Ryan NCT3 Irl Campionati Nazionali Irlanda (Wicklow) I.T.T.
21/08/2021 DEN PEDERSEN Mads 2.PSs Nor Giro di Norvegia, Tappa 3 : Jørpeland – Jørpeland
11/08/2021 DEN PEDERSEN Mads 2.PSs Den Giro di Danimarca, Tappa 2 : Ribe – Sønderborg
24/07/2021 USA SIMMONS Quinn 2.PS Bel Giro di Vallonia
22/07/2021 USA SIMMONS Quinn 2.PSs Bel Giro di Vallonia, Tappa 3 : Signal de Botrange – Erezée
10/07/2021 NED MOLLEMA Bauke GT1s Fra Tour de France, Tappa 14 : Carcassonne – Quillan
20/06/2021 LAT SKUJINS Toms NC4 Lat Campionati Nazionali Lettonia (Valga,EST) R.R.
16/06/2021 LAT SKUJINS Toms NCT4 Lat Campionati Nazionali Lettonia (Riga) I.T.T.
16/05/2021 BEL THEUNS Edward 2.1s Hun Giro di Ungheria, Tappa 5 : Budapest – Budapest
21/03/2021 ITA MOSCHETTI Matteo 1.1 Ita Per Sempre Alfredo
20/03/2021 BEL STUYVEN Jasper 1.WT1 Ita Milano – Sanremo
3/03/2021 NED MOLLEMA Bauke 1.PS Ita Trofeo Laigueglia
28/02/2021 DEN PEDERSEN Mads 1.PS Bel Kuurne – Brussel – Kuurne
21/02/2021 ITA BRAMBILLA Gianluca 2.1 Fra Tour des Alpes-Maritimes et du Var
21/02/2021 ITA BRAMBILLA Gianluca 2.1s Fra Tour des Alpes-Maritimes et du Var, Tappa 3 : Blausasc – Blausasc
19/02/2021 NED MOLLEMA Bauke 2.1s Fra Tour des Alpes-Maritimes et du Var, Tappa 1 : Biot – Gourdon
Totale: 19
Secondi Posti
29/09/2021 ITA MOSCHETTI Matteo 2.1s Ita Giro di Sicilia, Tappa 2 : Selinunte – Mondello
14/09/2021 NED MOLLEMA Bauke 2.PSs Lux Giro del Lussemburgo, Tappa 1 : Luxembourg – Luxembourg
2/09/2021 DEN PEDERSEN Mads 2.WT2s Bel Benelux Tour, Tappa 4 : Aalter – Ardooie
22/08/2021 DEN PEDERSEN Mads 2.PSs Nor Giro di Norvegia, Tappa 4 : Stavanger – Stavanger
14/08/2021 DEN PEDERSEN Mads 2.PS Den Giro di Danimarca
7/07/2021 FRA ELISSONDE Kenny GT1s Fra Tour de France, Tappa 11 : Sorgues – Malaucène
2/07/2021 BEL STUYVEN Jasper GT1s Fra Tour de France, Tappa 7 : Vierzon – Le Creusot
20/06/2021 BEL THEUNS Edward NC1 Bel Campionati Nazionali Belgio (Waregem) R.R.
18/06/2021 LUX RIES Michel NCT4 Lux Campionati Nazionali Lussemburgo (Harlange) I.T.T.
16/06/2021 LAT LIEPINS Emils NCT4 Lat Campionati Nazionali Lettonia (Riga) I.T.T.
13/06/2021 ITA BRAMBILLA Gianluca 2.1s Fra Route d’Occitanie, Tappa 4 : Lavelanet – Duilhac-sous-Peyrepertuse
16/05/2021 ITA CICCONE Giulio GT2s Ita Giro d’Italia, Tappa 9 : Castel di Sangro – Campo Felice
19/03/2021 DEN PEDERSEN Mads 1.PS Bel Bredene Koksijde Classic
8/03/2021 DEN PEDERSEN Mads 2.WT1s Fra Parigi-Nizza, Tappa 2 : Oinville-sur-Montcient – Amilly
7/03/2021 NED MOLLEMA Bauke 1.PS Ita GP Industria & Artigianato – Larciano
20/02/2021 NED MOLLEMA Bauke 2.1s Fra Tour des Alpes-Maritimes et du Var, Tappa 2 : Fayence – Fayence
12/02/2021 ITA CICCONE Giulio 2.PSs Fra Tour de La Provence, Tappa 2 : Cassis – Manosque
5/02/2021 BEL THEUNS Edward 2.1s Fra Etoile de Bessèges / Tour du Gard, Tappa 3 : Bessèges – Bessèges
Totale: 18
Terzi Posti 
10/10/2021 BEL STUYVEN Jasper 1.PS Fra Parigi-Tours
29/09/2021 DEN PEDERSEN Mads 1.PS Bel Eurométropole Tour
18/09/2021 BEL STUYVEN Jasper 1.PS Bel Classic Impanis – Van Petegem
17/09/2021 DEN SKJELMOSE JENSEN Mattias 2.PSs Lux Giro del Lussemburgo, Tappa 4 : Dudelange – Dudelange I.T.T.
4/09/2021 BEL STUYVEN Jasper 2.WT2s Bel Benelux Tour, Tappa 6 : Ottignies-Louvain-la-Neuve – Houffalize
3/09/2021 USA SIMMONS Quinn GT2s Esp Vuelta a España, Tappa 19 : Tapia – Monforte de Lemos
16/08/2021 FRA ELISSONDE Kenny GT2s Esp Vuelta a España, Tappa 3 : Santo Domingo de Silos – Pico Blanco
14/08/2021 DEN PEDERSEN Mads 2.PSs Den Giro di Danimarca, Tappa 5 : Frederiksberg – Frederiksberg I.T.T.
31/07/2021 DEN SKJELMOSE JENSEN Mattias 2.1s Fra Tour de l’Ain, Tappa 3 : Izernore – Lélex Monts-Jura
7/07/2021 NED MOLLEMA Bauke GT1s Fra Tour de France, Tappa 11 : Sorgues – Malaucène
18/06/2021 LUX KIRSCH Alex NCT4 Lux Campionati Nazionali Lussemburgo (Harlange) I.T.T.
11/06/2021 ITA MOSCA Jacopo 2.1s Fra Route d’Occitanie, Tappa 2 : Villefranche-de-Rouergue – Auch
10/06/2021 ITA MOSCA Jacopo 2.1s Fra Route d’Occitanie, Tappa 1 : Cazouls-les-Béziers – Lacaune-les-Bains
22/05/2021 LAT SKUJINS Toms 2.PSs Esp Vuelta a Andalucia / Ruta Del Sol, Tappa 5 : Vera – Pulpi
21/05/2021 DEN PEDERSEN Mads 2.PSs Esp Vuelta a Andalucia / Ruta Del Sol, Tappa 4 : Baza – Cullar Vega
16/05/2021 ITA TIBERI Antonio 2.1 Hun Giro di Ungheria
15/05/2021 ITA TIBERI Antonio 2.1s Hun Giro di Ungheria, Tappa 4 : Balassagyarmat – Gyöngyös-Kekesteto
9/04/2021 FRA BERNARD Julien 2.WT2s Esp Itzulia Basque Country, Tappa 5 : Hondarribia – Ondarroa
7/03/2021 DEN PEDERSEN Mads 2.WT1s Fra Parigi-Nizza, Tappa 1 : Saint-Cyr-l’Ecole – Saint-Cyr-l’Ecole
21/02/2021 NED MOLLEMA Bauke 2.1 Fra Tour des Alpes-Maritimes et du Var
3/02/2021 DEN PEDERSEN Mads 2.1s Fra Etoile de Bessèges / Tour du Gard, Tappa 1 : Bellegarde – Bellegarde
Totale: 21


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *