Astana Qazaqstan, arrivano anche Valerio Conti e Antonio Nibali: “Corridori di esperienza che rafforzano il team nei GT”

Anche Valerio Conti e Antonio Nibali approdano alla Astana Qazaqstan. La conferma ufficiale di due trasferimenti già anticipati nelle scorse settimane è arrivata stamattina da parte della formazione kazaka, con la quale entrambi hanno firmato un contratto biennale. Classe 1993, il primo lascia così la UAE Team Emirates dopo otto stagioni e mezzo (la prima estate in qualità di stagista) nelle quali si è affermato come un ottimo gregario, corridore capace di offrire un importante contributo in salita ai propri capitani, ma anche di giocarsi le proprie carte in prima persona. Quattro i suoi successi tra i professionisti, fra i quali spicca una tappa (più volte sfiorata al Giro d’Italia) alla Vuelta a España, ma sono numerosi anche i suoi piazzamenti, con buoni risultati anche nelle corse di un giorno.

“Sono felice di passare alla Astana Qazaqstan Team nella nuova stagione – commenta il corridore laziale – È una grande squadra alla quale non vedo l’ora di unirmi e affrontare nuove sfide nella mia carriera. L’Astana è una squadra internazionale forte ed equilibrata, ma naturalmente sono felice di vedere molti corridori italiani nel roster perché sarà molto più facile per me integrarmi rapidamente. Gli obiettivi principali per la prossima stagione sono ancora da discutere, ma il mio desiderio personale è quello di provare a vincere il più possibile”.

Un anno più grande è invece il fratello di Vincenzo Nibali, che dopo aver inizialmente firmato il rinnovo con la Trek – Segafredo che aveva raggiunto assieme allo Squalo dello Stretto, nelle scorse settimane ha rescisso quel nuovo contratto per seguire dunque nuovamente il fratello maggiore nel suo ritorno alla Astana. Passato in precedenza professionista nel 2015 con la Nippo – Fantini, il messinese ha una vittoria all’arrivo in carriera (una tappa al Giro d’Austria 2018), essendosi più volte messo in mostra a sua volta come gregario, senza disdegnare anche offensive dalla lunga distanza.

“Non vedo l’ora di conoscere la squadra e di iniziare la nuova stagione – spiega il siciliano – Spero di vivere buoni anni alla Astana Qazaqstan Team, di aiutare a raggiungere i grandi obiettivi della squadra, di provare a vincere qualcosa in prima persona e di aiutare i leader nel miglior modo possibile. Sono sicuro che troverò una bella atmosfera nella squadra perché conosco una buona parte dello staff e, naturalmente, alcuni corridori. Le ultime due stagioni non sono state eccezionali a causa del COVID-19, ma spero che l’anno prossimo, passo dopo passo, tutto tornerà normale al 100%. Sono pronto per una nuova sfida nella mia carriera; è un cambiamento importante per me e spero di dare alla mia nuova squadra tutto il meglio che so fare”.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *