© Kristof Ramon

Bilancio Squadre 2019: Roompot-Charles

La fusione non ha dato i frutti sperati alla Roompot – Charles. Tre successi e quattordici podi totali rappresentano un notevole passo indietro rispetto alle cinque vittorie e ai venticinque podi complessivi dello scorso anno ottenuti dalla sola Roompot – Nederlandse Loterij (senza dunque contare anche tutti i bei risultati della Veranda’s Willems – Crelan), ma la regressione dal punto di vista dei risultati non è stata la peggiore notizia del 2019 della squadra neerlandese che, a causa della mancata conferma del main sponsor è stata costretta a chiudere i battenti al termine della stagione. La presenza di alcuni nomi importanti nel roster ha fatto sì che la squadra fosse invitata praticamente in tutte le corse sul pavé, senza però ottenere grandi risultati.

Cosa ha funzionato

La presenza di tanti corridori da classiche in organico ha garantito spesso piazzamenti importanti nelle corse di un giorno, ma quasi esclusivamente in quelle di livello minore. I tre successi stagionali, però, paradossalmente sono arrivati tutti all’interno di corse a tappe e anche di livello medio alto, andando in qualche modo a provare a bilanciare.

All’età di trentotto anni, con la vittoria della seconda tappa del Giro di Lussemburgo, Pieter Weening ha aggiunto un altro successo al suo palmarès  dimostrando di poter ancora stare con i migliori ed è proprio per questo che, nonostante la chiusura della squadra, sembra non avere intenzione di appendere la bici al chiodo. Corridore di esperienza, ha confermato sulla strada di avere ancora qualcosa da dare anche a livello sportivo, non solo nel supportare e consigliare i compagni.

Hanno contribuito allo score finale anche Jesper Asselman, che con il successo nella frazione d’apertura nel Tour de Yorkshire e alcuni interessanti piazzamenti nel corso della stagione riscatta un 2018 opaco dimostrandosi fra i migliori del team, e, soprattutto, Jan-Willem Van Schip, che vince a sorpresa la prima tappa del Giro del Belgio e proprio in Belgio mostra una certa propensione per le corse di un giorno, chiudendone quattro in top 10. Risultati di livello per un corridore che mostra di poter ottenere risultati di prestigio non solo su pista.

Tra i corridori senza vittorie ha ben figurato Maurits Lammertink, che, sfiorato il successo al Giro del Lussemburgo, chiudendo secondo dopo aver ottenuto anche un secondo posto di tappa, ha ottenuto un altro podio di tappa alla Adriatica Ionica Race e sopratutto ha chiuso nella top 10 la Freccia del Brabante. Nel complesso risultati che lo hanno portato a farsi notare in una squadra in cui sono mancati i grandi risultati. Stagione tutto sommato positiva anche per i belgi Michael Van Stayen e Arjen Livyns, che hanno collezionato numerosi piazzamenti interessanti in stagione, soprattutto nelle corse di casa, pur senza mai riuscire a lasciare realmente il segno – ma in questo contesto sono comunque risultati dignitosi.

Cosa non ha funzionato

La più grossa macchia nella stagione sportiva della Roompot è senza dubbio la mancanza di risultati nelle Classiche più importanti. In questo senso non ha dato i frutti sperati l’ingaggio di Lars Boom, che non è mai riuscito a guidare la squadra sul pavé e anche nel resto della stagione non si è praticamente mai visto, tanto da prendere la decisione di ritirarsi dalle competizione su strada e dedicarsi al ciclocross. Dopo stagioni difficili, mentalmente e fisicamente, ha continuato la sua involuzione.

Le cose non sono andate bene nemmeno nelle volate, visto che non è bastata la retrocessione in una formazione Professional per far innescare in Boy Van Poppel la miccia in grado di portarlo al livello del fratello Danny, insieme al quale correrà il prossimo anno alla Wanty-Gobert. Il velocista neerlandese, infatti, non ha mai brillato in stagione e nemmeno quest’anno è riuscito ad alzare le braccia al cielo, dovendosi accontentare anche di pochissimi piazzamenti. Per lui probabilmente ormai un ruolo quasi esclusivamente di supporto.

Non completamente insufficiente il 2019 di Oscar Riesebeek, da cui però dopo il 2018 era lecito aspettarsi qualcosa di più. Dopo un avvio di stagione complicato, infatti, il neerlandese si riprende e ottiene alcuni piazzamenti interessanti nelle corse di un giorno, senza però mai arrivare nemmeno sul podio e scomparendo in tutte le manifestazioni più importanti.

Non è riuscito a rialzare la testa nemmeno Elmar Reinders, che continua la parabola discendente iniziata la scorsa stagione quando non era riuscito a ripetersi dopo gli interessanti risultati del 2017. Stagione sfortunata e condizionata dagli infortuni, invece, quella di Matthias De Witte e soprattutto Sean De Bie, che si presentava ai nastri di partenza della stagione come uno degli uomini più rappresentativi della Roompot, ma che a conti fatti ha passato molto più tempo in infermeria che in gara.

Top/Flop

+++ Pieter Weening
++ Jan-Willem van Schip§
+ Jesper Asselman
– Oscar Riesebeek
— Boy Van Poppel
— Lars Boom

Miglior Momento

La vittoria della seconda tappa del Giro del Lussemburgo da parte di Pieter Weening è stato sicuramente il più momento più alto della stagione della Roompot, anche perché quello più carico di significato. Un trentottenne che riesce ancora a beffare il gruppo, prima andando via a una quindicina di chilometri dal traguardo insieme al portoghese Joaquim Silva e poi staccando anche il compagno di fuga per presentarsi in solitaria sul traguardo, non si vede tutti i giorni e vederlo fare al proprio uomo simbolo è ancor più motivante per tutto il gruppo.

Migliori Risultati

Vittorie
12/06/2019NEDVAN SCHIP Jan-Willem2.HCsBelGiro del Belgio, tappa 1 : Sint-Niklaas – Knokke-Heist
7/06/2019NEDWEENING Pieter2.HCsLUXGiro del Lussemburgo, tappa 2 : Steinfort – Rosport
2/05/2019NEDASSELMAN Jesper2.HCsGbrTour de Yorkshire, tappa 1 : Doncaster – Selby
Totale: 3
Secondi Posti
9/06/2019NEDLAMMERTINK Maurits2.HCLuxGiro del Lussemburgo
8/06/2019NEDLAMMERTINK Maurits2.HCsLuxGiro del Lussemburgo, tappa 3 : Mondorf – Diekirch
3/05/2019NEDVAN POPPEL Boy2.HCsGbrTour de Yorkshire, tappa 2 : Barnsley – Bedale
Totale: 3
Terzi Posti
8/09/2019NEDVAN POPPEL Boy1.HCFraGP de Fourmies
25/08/2019BELVAN STAEYEN Michael1.1BelSchaal Sels
24/08/2019NEDDUYN Huub2.HCsDenGiro di Danimarca, tappa 4 : Korsør – Asnaes
21/08/2019NEDVAN DER LIJKE Nick1.1NedVeenendaal – Veenendaal Classic
30/07/2019BELSTEELS Stijn2.HCsBelGiro di Vallonia, tappa 4 : Villers-le-Bouillet – Lierneux
27/07/2019NEDLAMMERTINK Maurits2.1sItaAdriatica Ionica Race, tappa 3 : Padola – Cormons
12/04/2019NEDRIESEBEEK Oscar2.1FraCircuit de la Sarthe – Pays de la Loire
11/04/2019NEDRIESEBEEK Oscar2.1sFraCircuit de la Sarthe – Pays de la Loire, tappa 3 : Abbaye Royale de l’Épau – Mont des Avaloirs
Totale: 8
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.