© BettiniPhoto

Adriatica Ionica Race 2019, colpo doppio di Mark Padun: Battuti Dayer Quintana e Ben Hermans

È Mark Padun il vincitore della tappa regina della Adriatica Ionica Race 2019. Il corridore della Bahrain-Merida,alla seconda vittoria stagionale, ha battuto al termine di uno sprint ristretto sul difficile traguardo del Lago di Misurina Dayer Quintana (Neri Sottoli-Selle Italia) e Ben Hermans (Israel Cycling Academy). Il giovane corridore ucraino è così anche il nuovo leader della corsa, con vantaggi ovviamente molto ridotti, scanditi solamente dagli abbuoni, sui corridori che oggi è riuscito ad anticipare sulla linea d’arrivo, ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo.

Tappa lunga (ben 204 chilometri) e con diverse salite quella affrontata oggi dai corridori. Dopo pochi chilometri dalla partenza, si sgancia un drappello di tre corridori: Edward Theuns (Trek-Segafredo), Mattia Bais e Jonathan Milan, entrambi del Cycling Team Friuli. Questi uomini arrivano ad avere un vantaggio di più di sette minuti sul gruppo, che evidentemente non considera pericoloso questo tentativo. Sulla prima asperità di giornata, la Forcella di Monte Rest, perde contatto Milan, mentre sulla salita successiva, il Passo del Pura, è Theuns a staccarsi.

Rimane quindi da solo Bais, con un vantaggio che comincia gradualmente a scendere, anche a causa dell’attacco di undici corridori dal gruppo principale, e sono tutti nomi importanti: Mark Padun (Bahrain-Merida), Remco Evenepoel, James Knox (Deceuninck-Quick-Step), Jonathan Caicedo (EducationFirst), Winner Anacona (Movistar), Nicola Conci (Trek-Segafredo), Jan Polanc (UAE-Emirates), Daniel Muñonz (Androni-Sidermec), Matteo Badilatti, Ben Hermans (Israel Cycling Academy) e Dayer Quintana (Neri Sottoli-Selle Italia).

Bais viene quindi ripreso da questi undici uomini, che hanno fatto il vuoto rispetto al resto del gruppo, ai piedi della Sella Ciampigotto, penultima salita di giornata, dove a transitare primo è Badilatti. Questo tentativo va di comune accordo per tutta la discesa e fino quasi all’imbocco della salita finale che porta al Lago di Misurina, ma l’intesa si rompe quando prova ad attaccare Remco Evenepoel. Il giovane talento belga riesce a guadagnare poco e la sua azione viene annullata nel momento in cui inizia il punto più difficile della salita.

Una volta ripreso, Evenepoel si stacca e insieme a lui anche Polanc e Munoz, mentre rimangono solo in cinque davanti. A questo punto si susseguono attacchi e contrattacchi, ma questi uomini arrivano infine a giocarsi la vittoria tutti insieme. A spuntarla è dunque Padun, che regola in volata Quintana, Hermans e Caicedo, con Knox poco dietro.

Risultato Terza Tappa Adriatica Ionica Race 2019

 1PADUN MARK BAHRAIN – MERIDA 05:54:16
 2QUINTANA ROJAS DAYER NERI SOTTOLI SELLE ITALIA KTM 05:54:16
 3HERMANS BEN ISRAEL CYCLING ACADEMY 05:54:16
 4CAICEDO CEPEDA JONATHAN KLEVER EF EDUCATION FIRST 05:54:16
 5KNOX JAMES DECEUNINCK – QUICK – STEP 05:54:21
 6BADILATTI MATTEO ISRAEL CYCLING ACADEMY 05:54:57
 7CONCI NICOLA TREK – SEGAFREDO 05:55:23
 8POLANC JAN UAE TEAM EMIRATES 05:55:33
 9EVENEPOEL REMCO DECEUNINCK – QUICK – STEP 05:55:47
 10MUÑOZ GIRALDO DANIEL ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 05:56:44

Classifica Generale

 1PADUN MARK BAHRAIN – MERIDA 10:04:04
 2HERMANS BEN ISRAEL CYCLING ACADEMY 10:04:10
 3CAICEDO CEPEDA JONATHAN KLEVER EF EDUCATION FIRST 10:04:14
 4KNOX JAMES DECEUNINCK – QUICK – STEP 10:04:19
 5CONCI NICOLA TREK – SEGAFREDO 10:05:21
 6QUINTANA ROJAS DAYER NERI SOTTOLI SELLE ITALIA KTM 10:05:36
 7POLANC JAN UAE TEAM EMIRATES 10:06:59
 8EVENEPOEL REMCO DECEUNINCK – QUICK – STEP 10:07:13
 9MUÑOZ GIRALDO DANIEL ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 10:08:10
 10HONORE FRØLICH MIKKEL DECEUNINCK – QUICK – STEP 10:09:24
• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.