Tour de France 2021, Presentazione Percorso e Favoriti Undicesima Tappa: Sorgues – Malaucène (198,9 km)

Con l’undicesima tappa del Tour de France 2021 arriva una delle giornate decisive di questa edizione della corsa francese. Nei 198,9 chilometri da Sorgues a Malaucène si affronterà infatti per ben due volte il “Gigante della Provenza”, ovvero il Mont Ventoux, mitica salita sulla quale si sono scritte alcune delle pagine più emozionanti della storia della Grande Boucle. Il Monte Calvo, che torna nel percorso del Tour a cinque anni di distanza dall’ultima volta, sarà così l’occasione per vedere un nuovo scontro tra gli uomini di classifica, anche se, come spesso accade in questo tipo di tappe, ci sono buone possibilità che a trionfare sia un fuggitivo.

ORARIO DI PARTENZA: 12:00
ORARIO DI ARRIVO (PREVISTO): 17:18-17:57
DIRETTA TV E STREAMING: 13:30-14:00 RaiSport/14:00-18:00 Rai2 / 11:55-18:00 Eurosport 1, Eurosport Player, Discovery+, GCN
HASHTAG UFFICIALE: #TDF2021

Percorso Undicesima Tappa Tour de France 2021

Percorso un primo tratto pianeggiante di circa trenta chilometri dopo la partenza da Sorgues, il gruppo si troverà ad affrontare le prime asperità di giornata: si tratta dei brevi e semplici GPM di quarta categoria della Côte de Fontaine-de-Vaucluse (1,9 km al 6%) e della Côte de Gordes (2,5 km al 5,1%), che saranno inframezzate dallo sprint intermedio di Les Imberts, dove i velocisti potrebbero cercare punti per la Maglia Verde se la fuga non dovesse essere ancora riuscita a formarsi. Dopo un altra trentina di chilometri con un paio di rapidi saliscendi, i corridori raggiungeranno poi Saint-Saturnin-Lès-Apt, dove inizierà la prima vera salita di questa tappa, il Col de la Liguière, un prima categoria di 9300 metri al 6,7% di pendenza media che costituirà un semplice antipasto di quanto accadrà in seguito.

Affrontata una semplice discesa, il plotone arriverà infatti a Sault, dove mancheranno poco più di cento chilometri alla conclusione e dove inizierà la prima delle due scalate al Mont Ventoux. Questa prima ascesa misurerà 22 chilometri, e nei primi 16 (ovvero fino a Chalet Reynard) i corridori non troveranno pendenze particolarmente dure, nell’ordine del 4-5%, con tratti dove la strada arriverà addirittura a spianare. Solo negli ultimi 6000 metri verso la vetta si incontreranno le rampe più difficili, che arriveranno a sfiorare il 10%. Una volta giunto in cima, il gruppo si lancerà quindi nella lunga discesa di 20 chilometri verso la sede d’arrivo, la cittadina di Malaucène, dove tuttavia non si transiterà sul traguardo.

Un breve tratto di saliscendi di una dozzina di chilometri porterà poi la carovana a Bédoin, punto dal quale la strada comincerà già a salire fino a raggiungere Saint-Estève, località dove inizierà ufficialmente la seconda ascesa del “Gigante della Provenza”. Rispetto alla prima scalata, da questo versante le pendenze saranno sin da subito impegnative e si manterranno costanti per tutta la salita, che misurerà 15,7 chilometri e che avrà una pendenza media dell’8,8%. Giunti allo scollinamento (dove saranno assegnati anche secondi di abbuono), i corridori affronteranno infine la discesa già percorsa in precedenza, che terminerà a soli 1000 metri dalla linea d’arrivo.

Salite Undicesima Tappa Tour de France 2021

NOME CAT QUOTA GPM INIZIO LUNGH % MED
Côte de Fontaine-de-Vaucluse 4 197 32,1 30,2 1,9 6%
Côte de Gordes 4 344 43,7 41,2 2,5 5,1%
Col de la Liguière 1 998 83,6 74,3 9,3 6,7%
Mont Ventoux 1 1910 122,5 100,5 22 5,1%
Mont Ventoux (BONUS) HC 1910 176,9 161,2 15,7 8,8%

Favoriti Undicesima Tappa Tour de France 2021

In salita (ma non solo), il corridore finora apparso più forte è stato sicuramente Tadej Pogacar (UAE Team Emirates). L’attuale Maglia Gialla può contare già su un vantaggio notevole nei confronti degli avversari, dunque potrebbe decidere di non fare il cannibale e “lasciare” la vittoria di tappa a un qualche membro della fuga di giornata. Tuttavia, anche solo per il prestigio di trionfare al termine di una frazione che prevede ben due scalate del mitico Mont Ventoux, potremmo assistere ad un nuovo episodio dello show del talento sloveno, che ha certamente tutte le carte in regola per ottenere il successo e per guadagnare ulteriormente sui rivali di classifica.

Nondimeno, non mancheranno i corridori già piuttosto lontani dalla Maglia Gialla che proveranno ad attaccare da lontano e che avranno buone possibilità di alzare le braccia al cielo sul traguardo di Malaucène. Uno dei primi nomi che viene in mente è sicuramente quello di Julian Alaphilippe (Deceuninck-QuickStep), vincitore della prima tappa di questo Tour: il campione del mondo ha già dichiarato di voler cercare un altro successo alla Grande Boucle, e questa potrebbe essere la giornata ideale per far risplendere nuovamente l’iride sulle strade di casa. Un cliente scomodo per il 29enne transalpino potrebbe però essere Nairo Quintana (Arkea-Samsic), che potrebbe avere l’obiettivo di rafforzare la Maglia a Pois di miglior scalatore. In tal senso, la seconda ascesa del Mont Ventoux metterà a disposizione punteggio doppio (quindi, ben 40 punti), dunque scollinando per primo e magari con un buon vantaggio (due cose certamente non facili da fare) il colombiano non dovrebbe poi avere problemi a raggiungere l’arrivo per primo.

Altri corridori hanno comunque messo nel mirino questa giornata, a partire da Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo). Dopo essersi inserito nella lunga fuga della settima frazione, lo Squalo dello Stretto ha preferito prendere con più calma le due tappe alpine del fine settimana, probabilmente anche con l’obiettivo di risparmiare le energie in vista di questa giornata. Oltre alla salita, anche la discesa dovrebbe avvantaggiare il siciliano, che però potrebbe decidere di non rischiare troppo in questo frangente per evitare cadute che comprometterebbero la sua partecipazione alle Olimpiadi. La discesa è il terreno ideale anche per Pello Bilbao (Bahrain Victorious), corridore che si trova già a più di otto minuti da Pogacar e che dunque non dovrebbe preoccupare in caso di attacco da lontano. I membri della formazione mediorientale hanno mostrato finora un’ottima condizione, e dopo Wout Poels e Dylan Teuns (altri due candidati per questa tappa e già andati all’attacco la scorsa settimana), potrebbe essere il turno dello spagnolo di cercare il successo.

Tra gli altri corridori che hanno già provato a ottenere la vittoria andando in fuga spiccano sicuramente Michael Woods (Israel Start-Up Nation), che dovrebbe essere maggiormente favorito dalle pendenze della seconda scalata del Mont Ventoux, Mattia Cattaneo (Deceuninck-QuickStep), secondo a Tignes e voglioso di lasciare il segno dopo tanti piazzamenti, e Sergio Higuita (EF Education-Nippo), che probabilmente ha sprecato troppo energie nella tappa che si concludeva a Tignes, dove era apparso brillante per buona parte della giornata. Da lontano, potrà contare su più di un’opzione l’Astana-Premier Tech, che potrebbe mandare all’attacco corridori come Jakob Fuglsang, Ion Izagirre, Omar Fraile e anche Alexey Lutsenko, che pur essendo ancora in classifica si trova già a più di sei minuti dalla Maglia Gialla. Diverse soluzioni anche per il Team BikeExchange, che potrà fare affidamento su Esteban Chaves, Simon Yates e Lucas Hamilton.

L’ultima volta che al Tour si è transitati da queste parti fu Thomas De Gendt (Lotto Soudal) a vincere; sono passati cinque anni da quel giorno e, sebbene finora il belga non sia stato molto nel vivo della corsa, è un corridore da tenere sempre in considerazione quando la fuga ha buone probabilità di arrivare al traguardo. Non alla Grande Boucle, ma alla Mont Ventoux Dénivelé Challenge hanno recentemente vinto Jesus Herrada (Cofidis) e Miguel Angel Lopez (Movistar), altri due uomini da non scartare per un possibile successo, anche se entrambi dovranno probabilmente lavorare per i capitani Guillaume Martin (Cofidis) e Enric Mas (Movistar). E a proposito degli uomini di classifica, molti di loro hanno già un ritardo tale che non sarebbe una sorpresa vederli provare attaccare da lontano, anche perché staccare Pogacar in salita sembra attualmente impossibile. Ovviamente, il talento sloveno e l’UAE Team Emirates cercheranno di tenere sotto controllo la situazione, ma squadre come Ineos Grenadiers e Jumbo-Visma dovranno provare a movimentare la situazione se vorranno tentare di rendere difficile la vita alla Maglia Gialla.

Tra i big, dunque, attenzione a Richard Carapaz (Ineos Grenadiers) e Jonas Vingegaard (Jumbo-Visma), ma anche a Rigoberto Uran (EF Education-Nippo), David Gaudu (Groupama-FDJ) e Wilco Kelderman (Bora-hansgrohe), che potrebbero tentare di riscattare una prima settimana non esaltante. Difficilmente potrà invece avere spazio Ben O’Connor, vincitore della frazione di Tignes, che proverà soprattutto a difendere il suo posto sul podio; per la Ag2r Citroen, quindi, una valida opzione potrebbe essere Aurélien Paret-Peintre. Tra gli altri possibili protagonisti di giornata possiamo infine citare validi corridori quali Sepp Kuss (Jumbo-Visma), Dan Martin (Israel Start-Up Nation), Bauke Mollema (Trek-Segafredo), Emanuel Buchmann e Patrick Konrad (Bora-hansgrohe), Tiesj Benoot (Team DMS), Sergio Henao (Qhubeka NextHash), Anthony Perez (Cofidis), Franck Bonnamour (B&B Hotesl p/b KTM), Pierre Latour e Cristian Rodriguez (Team TotalEnergies).

Borsino dei Favoriti Undicesima Tappa Tour de France 2021

***** Tadej Pogacar
**** Julian Alaphilippe, Nairo Quintana
*** Vincenzo Nibali, Michael Woods, Pello Bilbao
** Richard Carapaz, Rigoberto Uran, Enric Mas, Jonas Vingegaard
* Sergio Higuita, Simon Yates, Mattia Cattaneo, David Gaudu, Wilco Kelderman

I ciclisti più popolari su Zweeler Undicesima Tappa Tour de France 2021

Per avere dei parametri su cui basare le vostre scelte per il fantaciclismo o per altri giochi, vi proponiamo uno schema con i corridori selezionati dalla maggior parte degli utenti iscritti a Zweeler per la sesta tappa del Tour de France 2021. Chi tra i nostri favoriti ha goduto di una maggiore fiducia dagli appassionati? Da qualche outsider si attende un risultato a sorpresa? Tra i corridori che non abbiamo accreditato del ruolo dei favoriti, qualcuno ha invece suscitato l’interesse degli appassionati? Potete anche provare a sfidare le centinaia di partecipanti da tutto il mondo che partecipano al popolare gioco.

Partecipare costa 5,00 € per squadra e comincerà con un montepremi minimo di 600,00 €. Il premio per il vincitore sarà di 108,54 €.

Meteo Previsto Undicesima Tappa Tour de France 2021

Parzialmente nuvoloso. Possibilità di precipitazioni 20%. Umidità 55%. Vento fino a 13 km/h in direzione SE. Temperatura prevista: minima 17°C, massima 29°C.

Maggiori Insidie Undicesima Tappa Tour de France 2021

La doppia scalata del Mont Ventoux costituirà il clou della giornata e sarà ovviamente l’insidia principale di questa tappa. In particolare, la seconda ascesa proporrà pendenze costantemente sopra il 7,5% (a parte un breve tratto di respiro dopo Chalet Reynard), con punte che raggiungeranno il 10%. Se dovesse piovere, poi, anche le discese potrebbero rivelarsi un problema.

Altimetria e Planimetria Undicesima Tappa Tour de France 2021

Cronotabella Undicesima Tappa Tour de France 2021

LOCALITÀ CHILOMETRI ORARI
ALL’ARRIVO DALLA PARTENZA 39KM/H 37KM/H 35KM/H
VC SORGUES (VC-D183) 198.9 0 12:00 12:00 12:00
PASSAGE À NIVEAU : 198.9 0 12:06 12:06 12:05
D183 BÉDARRIDES (D183-VC-D16) 198.9 0 12:10 12:10 12:10
D16 SORGUES 198.9 0 12:15 12:15 12:15
FONSOBRONNES 196.5 2.4 12:18 12:18 12:19
ENTRAIGUES-SUR-LA-SORGUE (PRÈS) 195.2 3.7 12:20 12:20 12:21
LES HAUTURES 194.9 4 12:21 12:21 12:21
ALTHEN-DES-PALUDS (PRÈS) 193.6 5.3 12:22 12:23 12:23
LES VALAYANS 191.8 7.1 12:25 12:26 12:26
CARREFOUR D16-D28 189.5 9.4 12:28 12:29 12:30
D28 PERNES-LES-FONTAINES (D28-D938) 183.4 15.5 12:37 12:38 12:39
D938 VELLERON (PRÈS) 181.1 17.8 12:40 12:42 12:43
L’ISLE-SUR-LA-SORGUE (D938-D25) 176.3 22.6 12:47 12:49 12:51
D25 PLAN DE SAUMANE (SAUMANE-DE-VAUCLUSE) 171.2 27.7 12:54 12:56 12:59
FONTAINE-DE-VAUCLUSE (D25-D24-VC-D100 A) 170 28.9 12:56 12:58 13:00
D100 A CÔTE DE FONTAINE-DE-VAUCLUSE 166.8 32.1 13:02 13:04 13:07
CARREFOUR D100 A-D100 165.8 33.1 13:03 13:06 13:08
D100 BELVÉDÈRE DE LA TÊTE DU SOLDAT (LAGNES) 165.6 33.3 13:03 13:06 13:08
CABRIÈRES-D’AVIGNON (PRÈS) (D100-D110) 162.5 36.4 13:08 13:10 13:13
D110 CARREFOUR D110-D15 161.5 37.4 13:09 13:12 13:15
D15 CARREFOUR D15-D2 160.4 38.5 13:11 13:14 13:17
D2 LES IMBERTS (ENTRÉE) 159.9 39 13:11 13:14 13:18
LES IMBERTS 158.7 40.2 13:13 13:16 13:19
CARREFOUR D2-D15 156.7 42.2 13:16 13:20 13:23
D15 GORDES (D15-VC-D102) 156 42.9 13:18 13:21 13:25
CÔTE DE GORDES 155.2 43.7 13:19 13:23 13:26
D102 CARREFOUR D102-D2 151.9 47 13:24 13:27 13:31
D2 LE GALANT (JOUCAS) 149.3 49.6 13:27 13:31 13:35
CARREFOUR D2-D102 148 50.9 13:29 13:33 13:37
D102 CARREFOUR D102-D169 146.1 52.8 13:32 13:36 13:40
D169 ROUSSILLON (D169-VC-D104) 145.1 53.8 13:33 13:37 13:42
D104 CARREFOUR D104-D4 140.1 58.8 13:40 13:44 13:49
D4 CARREFOUR D4-D83 139.3 59.6 13:41 13:45 13:50
D83 L’HERMITE 139.1 59.8 13:41 13:46 13:51
GARGAS (PRÈS) (D83-D101) 137.6 61.3 13:43 13:48 13:53
D101 LES BILLARDS 136.6 62.3 13:45 13:49 13:54
APT (D101-D900-VC-D943) 135.9 63 13:46 13:50 13:55
D943 BOURGANE 127.9 71 13:56 14:02 14:07
SAINT-SATURNIN-LÈS-APT (D943-D230) 127 71.9 13:58 14:03 14:09
D230 LES TAMBOURS 122.4 76.5 14:06 14:12 14:18
COL DE LA LIGUIÈRE (998 M) 115.3 83.6 14:22 14:29 14:37
SARRAUD 113.5 85.4 14:24 14:31 14:39
LES COURTOIS (D230-D943) 110.1 88.8 14:28 14:35 14:43
D943 SAINT-JEAN-DE-SAULT 109.6 89.3 14:28 14:36 14:44
SAULT (D943-D942-D164) 102.6 96.3 14:36 14:44 14:52
SAULT 99.7 99.2 14:40 14:47 14:56
LE VENTOURET (AUREL) 94 104.9 14:51 15:00 15:10
CHALET REYNARD (D164-D974) 82.6 116.3 15:18 15:29 15:41
D974 COL DES TEMPÊTES 77.1 121.8 15:30 15:42 15:56
MONT VENTOUX (1 910 M) 1ER PASSAGE 76.4 122.5 15:32 15:44 15:58
LE MONT SEREIN (BEAUMONT-DU-VENTOUX) 71 127.9 15:39 15:51 16:05
LE GROSEAU 57 141.9 15:56 16:09 16:24
MALAUCÈNE (D974-D938) 56.3 142.6 15:57 16:10 16:24
D938 CARREFOUR D938-D19 52.1 146.8 16:02 16:15 16:30
D19 COL DE LA MADELEINE (LE BARROUX) 49.8 149.1 16:05 16:18 16:33
BÉDOIN (D19-D974) 43.7 155.2 16:12 16:26 16:41
D974 SAINTE-COLOMBE 39.5 159.4 16:17 16:31 16:47
LES BRUNS 38.4 160.5 16:19 16:33 16:48
SAINT-ESTÈVE 37.8 161.1 16:19 16:33 16:49
CHALET REYNARD 28.1 170.8 16:42 16:58 17:17
COL DES TEMPÊTES 22.6 176.3 16:55 17:12 17:32
MONT VENTOUX (1 910 M) 2ND PASSAGE – POINT BONUS 22 176.9 16:57 17:14 17:34
LE MONT SEREIN (BEAUMONT-DU-VENTOUX) 16.5 182.4 17:02 17:20 17:40
LE GROSEAU 2.5 196.4 17:16 17:34 17:54
MALAUCÈNE (D974-D938-VC-D938) (ENTRÉE) 1.8 197.1 17:16 17:34 17:55
MALAUCÈNE 0 198.9 17:18 17:36 17:57
pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.