© UAE Team Emirates / BettiniPhoto

Giro d’Italia 2018, Aru ringrazia i compagni per il supporto: “Marcato e Ulissi eccezionali”

Altra giornata di sofferenza per Fabio Aru al Giro d’Italia 2018. Soffrendo il cambio di ritmo nel muro conclusivo di Osimo, il capitano della UAE Team Emirates è stato costretto a concedere ancora terreno ai rivali, riuscendo comunque tutto sommato a limitare i danni rispetto ad altri big. Dopo aver provato a seguire il ritmo degli avversarsi, in particolare di uno scatenato Simon Yates (Mitchelton-Scott), il Cavaliere dei Quattro Mori ha proseguito del suo passo, concludendo la tappa in decima posizione, a 20 secondi di ritardo dal vincitore di giornata. Il sardo occupa dunque ora la decima posizione anche nella generale, con un ritardo di 3’10” dalla Maglia Rosa, al quale paga dunque oggi un dazio di trenta secondi considerando anche l’abbuono.

Ringrazio i miei compagni di squadra, oggi hanno ulteriormente dimostrato che posso contare su un team affidabile – commenta dopo il traguardo – Quando è caduto Woods prima del penultimo strappo, si è frazionata la testa del gruppo e in quel frangente Marcato e Ulissi sono stati eccezionali nel chiudere il buco”.

Senza entrare nei meriti e delle sue sensazioni al termine di una giornata non proprio brillante, ma neanche disastrosa visto quanto emerso sinora, Aru rinnova invece i complimenti a colui che in questo momento sta dimostrando una netta superiorità sui rivali, conquistando la sua seconda tappa e accrescendo il margine sempre più interessante in classifica generale. “Complimenti a Yates – conclude – Non è mai facile vincere e soprattutto farlo in maglia rosa”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.