© Team Sunweb

Giro d’Italia 2018, Dumoulin: “Sono molto soddisfatto, non ho niente da riproverarmi”

Tom Dumoulin secondo, ma vincente nella undicesima tappa del Giro d’Italia 2018. Il campione uscente limita infatti i danni sul traguardo di Osimo, concedendo solamente due secondi (oltre ai quattro di abbuono) a uno scatenato Simon Yates (Mitchelton-Scott) in un finale sulla carta molto più adatto al britannico, che con uno scatto a 1700 metri dalla conclusione ha fatto esplodere la corsa. Mentre sembrava che la Maglia Rosa potesse involarsi verso il successo il capitano del Team Sunweb si è saputo gestire all’inseguimento, non rispondendo subito, ma salendo poi del suo ritmo, restando sempre incollato a pochi metri dal vincitore, concludendo dunque subito alle sue spalle, facendo dunque una gran bella impressione ancora una volta.

Non è bastato per vincere, ma sono molto soddisfatto – ammette dopo il traguardo – Le gambe mi facevano male inizialmente, ma penso che fosse uguale un po’ per tutti dopo la tappa di ieri. Con il passare dei chilometri mi sono sentito sempre meglio. Ho provato a seguire Yates, ma non sono riuscito a chiudere il gap e sono dovuto restargli un poco dietro. Ma non ho niente da rimproverarmi“.

Vincitore della cronometro di apertura, andando a conquistare la prima Maglia Rosa che poi ha ceduto volentieri a Rohan Dennis (BMC), il vincitore della passata edizione sente nel complesso che la forma va sempre più migliorando, ottenendo oggi il suo miglior risultato nelle tappe di salita, nelle quali comunque si è sinora sempre difeso egregiamente. “Mi sento davvero molto bene – aggiunge – Questo è stato il mio miglior risultato sinora da Gerusalemme, ma soprattutto ho avuto le migliori sensazioni finora. Questo fine settimana sarà durissima e darò il massimo per difendere la mia posizione. La strada per Roma è ancora lunga“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.