Mondiali Fiandre 2021, bronzo che sa di riscatto per Michael Valgren: “In tanti pensavano che non avrei dovuto essere qui”

Un terzo posto che vuol dire riscatto per Michael Valgren ai Mondiali nelle Fiandre 2021. Il danese, reduce da un periodo scarso di soddisfazioni, ma in netta crescita viste le recenti vittorie a Giro di Toscana e Coppa Sabatini, ha coronato un ottimo finale di stagione regalando alla propria nazionale la medaglia di bronzo. Una formazione temibile, quella danese, con punte come Kasper Asgreen e Magnus Cort Nielsen che nella prima parte di gara si sono viste più volte all’attacco lasciando chiaramente intendere le solide ambizioni di medaglia. Il 29enne già vincitore di Omloop Het Nieuwsblad e Amstel Gold Race nel 2018 ha invece corso più al coperto, salvo poi farsi trovare pronto nel momento topico e coronare l’inseguimento ad un inarrivabile Julian Alaphilippe con un bel terzo posto.

“Ho corso senza stress – ha dichiarato dopo l’arrivo ai nostri microfoni – nonostante le ultime vittorie mi rendessero uno dei favoriti. Ho pensato a godermi la gara e quando era il momento sono riuscito a rispondere bene entrando nelle azioni decisive. Sono felicissimo per me e il mio team, conquistare un podio ai Mondiali per me è un sogno che diventa realtà. In tanti pensavano che non avrei dovuto essere qui perché negli ultimi due anni ho fatto poco, ma volevo dimostrare loro che si sbagliavano. L’ultimo mese è stato per me molto positivo e sono arrivato qui per fare del mio meglio e aiutare la squadra. Ringrazio anche la EF-Education Nippo, che in questi mesi ha sempre creduto in me”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.