© Sirotti

Volta a Andalucia 2020, Jack Haig: “Importante battere Fuglsang e Landa, sono i corridori che voglio diventare”

Jack Haig è riuscito in sole ventiquattrore a capovolgere le sue sensazioni sulle strade della Vuelta a Andalucia 2020. Dopo l’errore all’ultima curva della terza tappa, che aveva di fatto regalato la vittoria a Jakob Fuglsang, il corridore della Mitchelton – Scott è riuscito a rifarsi con gli interessi conquistando la quarta frazione della corsa spagnola, battendo allo sprint proprio il danese dell’Astana e Mikel Landa. Alla soddisfazione di battere due corridori da GT, si aggiunge poi per l’australiano anche quella del podio virtuale, che come lui stesso ha dichiarato al termine della tappa proverà a difendere con le unghie e con i denti.

Vincere contro Fuglsang e Landa è importante per me, sono i corridori che voglio diventare, veri contendenti ai grandi giri – ha dichiarato dopo aver tagliato il traguardo – Essere lassù in cima con loro è stato davvero rassicurante e mi ha dato la sensazione che sto lavorando nella giusta direzione. Dopo la delusione di ieri e dopo essere costantemente nelle posizioni di vertice a Valencia, vincere è stato davvero bello”.

Il principale rivale per il podio sembra essere Gorka Izaggire, ma il ventiseienne della Mitchelton farà di tutto per difendere il suo attuale terzo posto: “Quest’inizio di stagione è simile, anzi forse persino migliore di quello dello scorso anno. La speranza è di completare il lavoro domani e di continuare questo buono stato di forma. La cronometro sembra molto tecnica, con complicati sali e scendi, quindi sarà molto dura. Tuttavia credo di avere un buon margine su Gorka Izaggire e spero di riuscire a difendere il terzo posto”.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.