Presentazione Percorso e Favoriti Prova in linea Uomini Élite Campionati Italiani 2021

C’è grande attesa per i Campionati Italiani 2021. Domenica 20 giugno si svolgerà la prova in linea maschile, l’appuntamento sicuramente più atteso di tutta la rassegna che fa guadagnare al vincitore il diritto-dovere di indossare la maglia tricolore per i successivi 365 giorni. I corridori quest’anno si cimenteranno sul circuito di Imola che l’anno scorso ha regalato la maglia iridata al francese Julian Alaphilippe. Dopo la partenza da Bellaria-Igea Marina e un tratto di trasferimento, i corridori entreranno nel circuito iridato, che verrà affrontato per quattro volte e mezzo, per un totale di 225,9 chilometri e 3.677 metri di dislivello. Le difficoltà saranno quelle di Mazzolano e Cima Gallisterna che con tutta probabilità lanceranno il vincitore.

Ci sarà il campione uscente Giacomo Nizzolo (Qhubeka Assos), anche se questo circuito non sarà spazio alle ruote veloci, ma anche il suo predecessore Davide Formolo (UAE Team Emirates). Non mancheranno neanche alcuni altri vincitori ancora in attività: Fabio Aru (Qhubeka Assos), in rifinitura per il Tour de France e Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo).

ORARIO DI PARTENZA: 11:20
ORARIO DI ARRIVO (PREVISTO): 16:45-17:17
DIRETTA TV: RaiDue 15:40-17:15
HASHTAG UFFICIALE: #CI2021

Albo d’oro recente Prova in linea Campionati italiani Uomini Élite

2020 NIZZOLO Giacomo
2019 FORMOLO Davide
2018 VIVIANI Elia
2017 ARU Fabio
2016 NIZZOLO Giacomo
2015 NIBALI Vincenzo
2014 NIBALI Vincenzo
2013 SANTAROMITA Ivan
2012 PELLIZOTTI Franco
2011 VISCONTI Giovanni

Percorso Prova in linea Campionati Italiani Uomini Élite 2021

Bellaria Igea Marina – Imola (225,9 km)

Dopo la partenza da Bellaria Igea Marina, il tracciato proporrà strada pianeggiante per una settantina di chilometri prima che il gruppo giunga alla prima asperità di giornata, la salita di Monticino, che anticiperà di poco l’ingresso nel circuito finale, il quale ricalcherà in buona parte quello affrontato agli ultimi campionati del mondo di Imola. Subito, ci sarà un primo passaggio sull’impegnativa ascesa di Cima Gallisterna (2700 metri al 6,4% di pendenza media con punta del 14%), che sarà affrontata per altre quattro volte, ovvero quanti saranno i giri del circuito conclusivo. Superata questa salita, ci sarà un veloce passaggio all’interno dell’autodromo, che tuttavia non ospiterà il traguardo come avvenuto ai Mondiali.

La linea d’arrivo sarà infatti posta in centro città, in Via Saffi, sulla quale i corridori transiteranno una prima volta a 126 chilometri dalla conclusione. Dopo un breve segmento pianeggiante e un tratto di salita, il gruppo affronterà poi l’altra difficoltà del circuito, ovvero l’ascesa di Mazzolano (2,8 km al 5,9% con punta del 13%), che, dopo una breve discesa, sarà seguita nuovamente da Cima Gallisterna, che verrà scalata per l’ultima volta a soli 12,5 chilometri dal traguardo.

Favoriti Prova in linea Campionati Italiani Uomini Élite 2021

Clicca qui per la startlist

Cercando riferimenti per questa prova, il Mondiale dello scorso anno si è risolto con il successo solitario di Alaphilippe, ma non con una selezione marcatissima, che ha visto arrivare 16 corridori nello spazio di un minuto, per lo più scalatori ma anche corridori con caratteristiche diverse quali Michael Matthews e Maximilian Schachmann. Di conseguenza la lotta per il titolo tricolore sarà molto accesa.

Sonny Colbrelli (Bahrain Victorious) è tra i corridori più quotati per il successo finale. Il bresciano, secondo nel 2019 e terzo nel 2020, è pronto per fare finalmente sua questa maglia e arriva a questo appuntamento sulla scorta di un Giro del Delfinato di altissimo spessore nel quale è riuscito a conquistare la maglia verde. Al suo servizio avrà il rientrante Damiano Caruso, a propria volta potenzialmente pericoloso, che lo scorso settembre fu il migliore degli azzurri sul percorso iridato. Il suo rivale più credibile sembra poter essere Diego Ulissi, molto pimpante al recente Giro di Slovenia, che guiderà l’UAE Team Emirates insieme a Davide Formolo e Alessandro Covi, valide alternative per soluzioni tattiche diverse, ma senza Matteo Trentin, fermato da un infortunio.

C’è interesse per vedere cosa si inventeranno i Qhubeka Assos con Fabio Aru, autore finora di una stagione anonima ma fresco di convocazione per il Tour, e Domenico Pozzovivo, tornato a correre con buoni risultati in Svizzera dopo il ritiro al Giro d’Italia, che permetteranno al campione uscente Giacomo Nizzolo di correre di rimessa per cercare di sorprendere con il suo spunto veloce, anche se sarà tutt’altro che semplice per lui. È molto interessante anche il trio della Deceuninck-Quick-Step con Mattia Cattaneo, lanciatissimo dopo la medaglia conquistata a cronometro, Fausto Masnada e Davide Ballerini, secondo dodici mesi fa, che sarà uno dei corridori veloci più temuti. Nomi interessanti anche nella Trek-Segafredo, capitanata da Giulio Ciccone e Gianluca Brambilla, tornati a correre alla Route d’Occitanie, e dal mai domo Vincenzo Nibali, fermo però dal Giro. Anche la Astana-Premier Tech ha buone opzioni, con il campione a cronometro Matteo Sobrero, autore di uno splendido Giro di Slovenia mostrando ottima tenuta anche in salita, Fabio Felline, Davide Martinelli e anche Samuele Battistella, giovane sempre interessante sui percorsi misti. Anche i quattro della INEOS Grenadiers saranno tra i possibili protagonisti, con Gianni Moscon, che rappresenta sicuramente uno dei corridori più temuti, Salvatore Puccio e Filippo Ganna, che era arrivato con grandi ambizioni e potrebbe cercare domani il riscatto della deludente crono.

Le Professional italiane proveranno in qualche modo a far valere la superiorità numerica, dato che la Androni-Sidermec schiererà nove uomini, la Vini Zabù otto, la Eolo-Kometa otto e la Bardiani-CSF Faizanè ben diciannove. Questi ultimi proveranno sicuramente ad animare la corsa fina dalle prime battute, con la speranza di portare a giocarsi il successo almeno uno dei propri uomini, tra i quali spiccano Enrico Battaglin, corridore dal profilo molto adatto a questa prova, Giovanni Carboni e Filippo Zana. Ultimamente invece latitano i piazzamenti di alto profilo per la Androni, il cui uomo più in forma sembrerebbe essere Luca Chirico, uscito bene dalla Adriatica Ionica Race. Sarà una giornata difficilmente fruttuosa anche per la Vini Zabù, che avrà come uomini di riferimento Edoardo Zardini e Davide Orrico. Sogna invece un ruolo da protagonista la Eolo-Kometa, che schiera uomini interessanti e in buona forma quali Lorenzo Fortunato, vincitore proprio della Adriatica Ionica Race, e Vincenzo Albanese, senza dimenticare Francesco Gavazzi, messosi in luce al Giro.

Altri corridori da monitorare con attenzione sono Andrea Vendrame (Ag2r Citroen), corridore veloce e resistente che non sarà semplice staccare, Cesare Benedetti e Matteo Fabbro (BORA-hansgrohe), Andrea Pasqualon (Intermarché-Wanty-Gobert), Stefano Oldani (Lotto Soudal), Marco Canola (Gazprom-RusVelo), Kristian Sbaragli (Alpecin-Fenix), che in condizione può essere un rivale pericoloso per tutti vista la sua ottima velocità e buone abilità in salita, Marco Tizza (Amore&Vita), consistente outsider spesso piazzato nel calendario italiano, e il sempreverde Davide Rebellin (WorkService – Marchiol – Dynatek), che una menzione la merita a prescindere.

Borsino dei favoriti Campionati Italiani Uomini Élite 2021

***** Sonny Colbrelli
**** Diego Ulissi, Gianni Moscon
*** Mattia Cattaneo, Davide Formolo, Domenico Pozzovivo
** Lorenzo Fortunato, Damiano Caruso, Giulio Ciccone, Andrea Vendrame
* Vincenzo Nibali, Matteo Sobrero, Fabio Aru, Davide Ballerini, Fabio Felline

Meteo Prova in linea Campionati Italiani Uomini Élite 2021

Parzialmente nuvoloso. Precipitazioni: 0%. Umidità: 38%. Vento fino a 16 km/h direzione NNE. Temperatura minima 23°C, massima 37°C.

Altimetria e Planimetria Campionati Italiani Uomini Élite 2021

Cronotabella Campionati Italiani Uomini Élite 2021

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.