© Manzana Postobon

Manzana Postobón, la squadra desiste dopo i casi di doping e chiude i battenti con effetto immediato!

I dirigenti della Manzana Postobón hanno preso la clamorosa decisione di chiudere i battenti. La squadra Professional colombiana, fortemente minata da sospetti casi di doping di Wilmar Paredes e Juan José Amador, non proseguirà l’attività agonistica nel ciclismo professionistico. Questo è quanto emerge da un lungo comunicato a firma di Alejandro Restrepo, presidente della Corporación Pedaleamos por Colombia, nel quale viene esplicato che, nonostante tutto l’impegno profuso negli ultimi dieci anni anche in tema di lotta al doping “abbiamo preso la decisione di non continuare con la squadra ciclistica professionista, motivo per cui, a partire dalla data odierna, la squadra non parteciperà alle competizioni previste nel calendario nazionale e internazionale”.

L’impegno della Corporacion non finisce comunque qui: “Chiameremo gli atleti e le squadre ciclistiche del Paese, per rafforzare l’impegno nella lotta contro il doping, aumentare i controlli interni, addestrare integralmente i corridori per proteggere le loro carriere. Questo è il modo migliore per evitare situazioni come quelle che ci fanno dire addio al ciclismo oggi”.

La Colombia perde quindi l’unica squadra di alto livello a livello professionistico, lasciando un vuoto importante per una Nazione che da sempre riesce a esprimere talenti individuali di primissimo valore, ma non squadre all’altezza.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.