GP di Vallonia 2023, sorpresa Gonzalo Serrano davanti a Dylan Teuns! 4° Mathieu Van Der Poel

Gonzalo Serrano sorprende tutti nel finale del GP di Vallonia 2023. Il corridore spagnolo della Movistar coglie l’attimo nel seguire lo scatto repentino di Dylan Teuns (Israel-Premier Tech), andandolo a riprendere in vista del traguardo per poi anticiparlo nettamente in una volata a due. Regolato da Jasper De Buyst (Lotto Dstny), il gruppo giunge con una manciata di secondi di ritardo, con Mathieu van der Poel (Alpecin-Deceuninck) che chiude in quarta posizione, mostrando dunque un colpo di pedale in crescita, anche calcolando che nel finale è stato costretto ad un inseguimento dopo la caduta di un corridore davanti a lui, dovendo così rimontare un gruppo lanciatissimo. Undicesimo posto per Matteo Trentin (UAE Team Emirates), il primo degli italiani all’arrivo.

Il video dell’arrivo

Il racconto della corsa

Ci vogliono diversi chilometri prima che un terzetto di corridori riesca ad avvantaggiarsi sul plotone. A comporlo sono Mathias Norsgaard (Movistar), Adam Lewis (Saint Piran) e Maximilian Juillard (Van Rysel-Roubaix Lille Metropole), che riescono rapidamente a guadagnare più di due minuti e mezzo di vantaggio. Il gruppo, però, improvvisamente riaccelera e dopo poco più di 30 chilometri di gara va a riassorbire i tre battistrada, tornando quindi compatto. A quel punto ripartono gli attacchi, ma ci vogliono circa altri 40 chilometri prima che un nuovo drappello riesca a prendere margine.

Sono Johan Jacobs (Movistar), Gage Hecht (Human Powered Health), Mason Hollyman (Israel-Premier Tech), Julien Simon (TotalEnergies), Bradley Symonds (Saint Piran) e Kenny Molly (Van Rysel-Roubaix Lille Metropole) a formare questo nuovo tentativo, che però viene riassorbito a 105 chilometri dalla conclusione. Poco dopo, ripartono Dries De Bondt (Alpecin-Deceuninck), Pier-André Coté (Human Powered Health) e nuovamente Molly, e questo terzetto viene lasciato andare, guadagnando un vantaggio massimo di tre minuti, gap che si stabilizza sui 2′ per tanti chilometri.

Avvicinandosi al finale, però, il gruppo inizia a recuperare terreno e si verificano alcuni tentativi di attacco, nessuno dei quali riesce però a prendere margine. I battistrada arrivano così ai piedi dello strappo di Tienne aux Pierres con pochi secondi di vantaggio, e lungo la salita De Bondt rimane da solo, venendo però presto raggiunto e superato da Nick Schultz (Israel-Premier Tech) prima dello scollinamento. Alcuni corridori provano a riportarsi sull’australiano, ma tutti quanti vengono riassorbiti e il plotone torna compatto a circa 15 chilometri dal traguardo. I tentativi di attacco proseguono nei chilometri seguenti, lungo i quali si verifica anche una caduta che coinvolge Mathieu Van Der Poel (Alpecin-Deceuninck), che però riesce a rialzarsi e a rientrare in gruppo.

Nessuno degli attaccanti riesce però a fare la differenza e il plotone, guidato da Uno-X Pro Cycling Team e Lotto Dstny, giunge così compatto ai piedi dello strappo finale. Qui è la Israel-Premier Tech a prendere in mano le operazioni e ad allungare il gruppo con Jakob Fuglsang e Stephen Williams, azioni volte a favorire lo scatto di Dylan Teuns, che all’ultimo chilometro sorprende tutti. Si muove con un attimo di ritardo Gonzalo Serrano (Movistar), ma lo spagnolo, al contrario di Axel Zingle (Cofidis) che parte con un ulteriore tempo di ritardo, riesce pian piano a riavvicinarsi al belga e a riaccodarsi a lui all’inizio del rettilineo finale, facendo poi valere il suo spunto per saltarlo negli ultimi 50 metri e andare così a prendersi la vittoria. Il gruppo giunge al traguardo tre secondi più tardi, regolato da Jasper De Buyst (Lotto Dstny) davanti al campione del mondo.

Risultato GP di Vallonia 2023

Scegli la tua squadra per la prova in linea uomini élite del Fanta Europei Drenthe 2023! Montepremi minimo di 700€!
• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio