© Sirotti

Bilancio Squadre 2018: Bardiani-CSF

Il 2018 è stato un anno moderatamente positivo per la Bardiani-CSF. Al netto della sforbiciata negli inviti per le corse WorldTour, con una riduzione dagli 11 della passata stagione a 5, la Professional italiana è riuscita a migliorare il bottino del 2017 in termini di vittorie e podi, passando rispettivamente da 4 a 9 e da 10 a 33. La massiccia presenza nelle top three rappresenta un record nell’era recente. Per trovare una performance migliore nella squadra della famiglia Reverberi occorre infatti scorrere a ritroso fino al 2011, quando le presenze sul podio furono ben 52. Solo uno dei successi sopra citati è giunto in una prova di un giorno, i restanti otto in corse a tappe del circuito Continental, in cui si sono fatti valere indistintamente velocisti, passisti e scalatori.

Cosa ha funzionato

Aver ritrovato una discreta regolarità nelle posizioni di vertice degli ordini d’arrivo è una degli aspetti da rimarcare. Sei successi sono arrivati nel calendario europeo, con Mirco Maestri che ha aperto i conti in Grecia nel Tour of Rhodes (tappa e vittoria finale), Alessandro Tonelli e Paolo Simion a segno nel Giro di Croazia, Luca Wackermann che si è sbloccato al Tour du Limousin e, soprattutto, Giulio Ciccone che ha anteposto la propria ruota a quella degli avversari nel Giro dell’Appennino. Allo scalatore abruzzese erano state appaltate le speranze maggiori, suffragate dalle buone prestazioni offerte al Tour of the Alps in vista del Giro d’Italia. Una caduta in allenamento alla vigilia della partenza per Gerusalemme, però, ha complicato i piani sia in chiave vittoria di tappa, con il Green Team rimasto all’asciutto per il secondo anno consecutivo nella Corsa Rosa, sia in ottica Maglia Azzurra. A seguire lo stesso Ciccone, destinato al salto nel massimo circuito con la divisa della Trek-Segafredo, si è dovuto “accontentare” della piazza d’onore nella Adriatica Ionica Race, portando a conclusione con una sufficienza piena il suo percorso personale.

Prestazioni altalenanti anche per l’altro punto di riferimento: Andrea Guardini. La scelta di puntare su un velocista puro ha pagato parzialmente in termini di successi (tre distribuiti tra Tour de Langkawi e Tour of Hainan) e ha permesso di ottenere il miglior piazzamento in assoluto in una corsa WorldTour, in una tappa dell’Abu Dhabi, ma si è rivelata un pericoloso boomerang nei Grandi Giri, con il forfait immediato del veronese che ha di fatto mortificato numericamente la spedizione sin dalle primissime battute della corsa.

Cosa non ha funzionato

Il rischio è quello di perdere la piacevole abitudine a valorizzare la Wild Card ricevuta per il Giro d’Italia con almeno una vittoria di tappa. Nelle sue 36 partecipazioni soltanto tra il 1994 e il 2001 la formazione dei Reverberi aveva “sparato a vuoto” per due anni consecutivi, e il risultato stagionale va giustapposto tra il costante aumento della cifra tecnica della Corsa Rosa e il non trascendentale allestimento del roster schierato alla partenza in Israele. Raramente, infatti, anche quando hanno saputo centrare le fughe buone gli uomini del Green Team hanno fornito l’impressione di poter arrivare a dama.

Dai capitani della rosa (Ciccone e Guardini) era lecito attendersi qualcosa in più, mentre tra i singoli ha aggiunto decisamente poco l’acquisto di Manuel Senni, che della sua esperienza nel WorldTour alla BMC ha portato pochissimo in termini di risultati. La sfortuna ha fermato Vincenzo Albanese nella Coppa Sabatini, ma nel complesso il talento precoce del campano non ha ancora esplorato appieno quegli orizzonti che sembrano appartenergli.

Top/Flop

+++ Giulio Ciccone
++ Mirco Maestri
+ Paolo Simion
– Vincenzo Albanese
— Simone Sterbini
— Manuel Senni

Miglior Momento

La vittoria di Giulio Ciccone al Giro dell’Appennino, a due settimane dal via del Giro d’Italia, rappresenta il punto più alto della stagione del Green Team. Dopo aver fatto la differenza sulla salita simbolo della corsa, il Passo della Bocchetta, ed essere rimasto insieme a Fausto Masnada (Androni-Sidermec) e Amaro Antunes (CCC Sprandi Polkowice), l’abruzzese ha disposto degli avversari grazie a una lunga volata che gli ha permesso di conseguire il suo unico successo stagionale e il terzo tra i professionisti.

Migliori Risultati

VITTORIE
26/10/2018 ITA GUARDINI Andrea 2.HCs Chn Tour of Hainan, Stage 4 : Qionghai – Wanning
16/08/2018 ITA WACKERMANN Luca 2.1s Fra Tour du Limousin, Stage 2 : Bonnat – Grèzes
22/04/2018 ITA SIMION Paolo 2.HCs Cro Tour of Croatia, Stage 6 : Samobor – Zagreb
22/04/2018 ITA CICCONE Giulio 1.1 Ita Giro dell’Appennino
20/04/2018 ITA TONELLI Alessandro 2.HCs Cro Tour of Croatia, Stage 4 : Starigrad – Crikvenica
25/03/2018 ITA GUARDINI Andrea 2.HCs Mas Tour de Langkawi, Stage 8 : Rembau – Kuala Lumpur
18/03/2018 ITA GUARDINI Andrea 2.HCs Mas Tour de Langkawi, Stage 1 : Kangar – Kulim
11/03/2018 ITA MAESTRI Mirco 2.2 Gre Tour of Rhodes
9/03/2018 ITA MAESTRI Mirco 2.2s Gre Tour of Rhodes, Stage 1 : Rhodos – Rhodos
Total: 9
SECONDI POSTI
3/09/2018 ITA TONELLI Alessandro 2.HCs Gbr Tour of Britain, Stage 2 : Cranbrook – Barnstaple
12/08/2018 ITA GUARDINI Andrea 2.1s Cze Czech Cycling Tour, Stage 4 : Olomouc – Dolany
24/06/2018 ITA CICCONE Giulio 2.1 Ita Adriatica Ionica Race
22/06/2018 ITA CICCONE Giulio 2.1s Ita Adriatica Ionica Race, Stage 3 : Mussolente – Passo Giau
22/04/2018 ITA MAESTRI Mirco 2.HCs Cro Tour of Croatia, Stage 6 : Samobor – Zagreb
20/04/2018 ITA BARBIN Enrico 2.HCs Cro Tour of Croatia, Stage 4 : Starigrad – Crikvenica
17/04/2018 ITA GUARDINI Andrea 2.HCs Cro Tour of Croatia, Stage 1 : Osijek – Koprivnica
21/03/2018 ITA GUARDINI Andrea 2.HCs Mas Tour de Langkawi, Stage 4 : Dungun – Pekan
11/03/2018 ITA MAESTRI Mirco 2.2s Gre Tour of Rhodes, Stage 3 : Rhodos – Rhodos
4/03/2018 ITA MARONESE Marco 1.2 Gre Rhodes GP
21/02/2018 ITA GUARDINI Andrea 2.WT3s Uae Abu Dhabi Tour, Stage 1 : Madinat Zayed – Madinat Zayed
Total: 11
TERZI POSTI
31/10/2018 ITA ROTA Lorenzo 2.HCs Chn Tour of Hainan, Stage 9 : Changjiang – Danzhou
29/10/2018 ITA GUARDINI Andrea 2.HCs Chn Tour of Hainan, Stage 7 : Wuzhishan – Sanya
28/10/2018 ITA ROTA Lorenzo 2.HCs Chn Tour of Hainan, Stage 6 : Lingshui – Wuzhishan
16/09/2018 ITA SIMION Paolo 1.1 Ita Coppa Bernocchi
8/09/2018 ITA CARBONI Giovanni 2.HCs Gbr Tour of Britain, Stage 7 : West Bridgford – Mansfield
3/08/2018 ITA GUARDINI Andrea 2.HCs Den Danmark Rundt – Tour of Denmark, Stage 3 : Naestved – Vordingborg
11/07/2018 ITA STERBINI Simone 2.1s Aut Österreich-Rundfahrt / Tour of Austria, Stage 5 : Matrei – Grossglockner
10/07/2018 ITA BRESCIANI Michael 2.1s Aut Österreich-Rundfahrt / Tour of Austria, Stage 4 : Kitzbühel – Prägraten
21/04/2018 ITA TONELLI Alessandro 2.HCs Cro Tour of Croatia, Stage 5 : Rabac – Ucka (Poklon)
24/03/2018 ITA ROTA Lorenzo 2.1s Ita Settimana Coppi e Bartali, Stage 3 : Crevalcore – Crevalcore
23/03/2018 ITA CICCONE Giulio 2.1s Ita Settimana Coppi e Bartali, Stage 2 : Riccione – Sogliano al Rubicone
19/03/2018 ITA SIMION Paolo 2.HCs Mas Tour de Langkawi, Stage 2 : Gerik – Kota Bharu
11/03/2018 ITA BARBIN Enrico 2.2s Gre Tour of Rhodes, Stage 3 : Rhodos – Rhodos
Totale: 13
pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.