Questa potrebbe essere la mia ultima intervista da ciclista” ha ammesso Jonas Aaen, professionista dal 2010: “Mi spaventa un po’ dover tornare nel mondo reale ora. Sono sempre stato un ciclista, quindi sarà diverso trovare un vero lavoro. I miei sei anni alla Riwal sono stati fantastici e ho avuto alcuni grandi compagni qui. Essere stato parte del viaggio del team da una piccola formazione Continental a una squadra professionistica che sogna il Tour de France è un onore. Ora sono piuttosto aperto a qualsiasi opportunità mi darà il futuro“.