© Sirotti

CicloMercato, Van Aert non ha deciso: “Devo pensare a me, ma non pensate che voglia andarmene a tutti i costi”

Inizio di estate frenitico per Wout van Aert. Il tre volte iridato del ciclocross è in questo momento il corridore più conteso del CicloMercato, con molte squadre interessate, malgrado abbia ancora un contratto in essere con la Veranda’s Willems – Crelan. Mentre la sua attuale squadre cerca di muoversi al meglio per garantirsi la continuità con il suo gioiellino, le offerte continuano ad arrivare, con la possibilità che possa approdare già dal prossimo anno nel WorldTour malgrado abbia ancora un contratto in essere fino al termine del 2019 con la attuale squadra.

Una situazione non semplicissima neanche da vivere per un ragazzo di 24 anni che intanto pochi giorni fa si è sposato e ha altri obiettivi importanti nelle prossime settimane. Attualmente impegnato al Giro d’Austria, con un secondo posto ieri dietro a Giovanni Visconti (Bahrain-Merida), Van Aert correrà infatti successivamente il Giro di Danimarca per puntare agli Europei di Glasgow 2018, ultimo appuntamento della sua stagione su strada prima di concentrarsi sul ciclocross. “Non mi è piaciuto perdere così spesso contro Mathieu Van Der Poel – ammette per RTBF – Questa cosa deve cambiare e voglio vincere più spesso con la maglia di campione del mondo”.

La possibilità di continuare anche la sua carriera sulle ruote grasse sarà cruciale nella sua scelta, tanto che quasi tutte le squadre interessate gli propongono questa possibilità con modelli a volte quasi creati appositamente per lui. Lotto Soudal, Bahrain-Merida e, ultima in ordine di tempo, LottoNL-Jumbo sono solo alcune delle squadre che lo hanno contattato, ma per il momento nessuna decisione da parte del corridore, che non esclude niente, neanche di restare dove si trova attualmente.

Ho ricevuto un numero incalcolabile di offerte, è incredibile – confessa – Prenderò la mia decisione quando sentirò che tutti i criteri sono rispettati. Ma non pensate che voglia lasciare questa squadra ad ogni costo, molto dipenderà dagli ingaggi che verranno fatti in vista del pavé. Altrimenti, dovrò trovare una soluzione. In ogni caso, sono arrivato ad una età in cui voglio fare dei passi avanti nella mia carriera. Devo pensare a me. Devo trovare un ambiente professionale e nel quale sentirmi considerato come un membro importante della squadra”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.