© Sirotti

CicloMercato 2019, Saramotins approda alla Interpro – Stradalli

Aleksejs Saramotins trova squadra. Non confermato dalla Bora – hansgrohe, il corridore lettone ha firmato un contratto con la Interpro – Stradalli. Nella compagine continental nipponica sarà chiaramente l’elemento più esperto, con la possibilità di fare da chioccia ai giovani, aiutando i capitani designati. Un ingaggio importante quello della ambiziosa formazione di Damien Garcia, che ha così un corridore di prestigio da affiancare al velocista Maris Bogdanovics e allo scalatore Sergio Aguirre, potendo comunque avere carta bianca per giocarsi le proprie carte in alcune occasioni.

Classe 1982, durante le sue nove stagioni da professionista con le maglie di HTC – Columbia (con la quale passò professionista nel 2010), Cofidis (2011-2012), IAM Cycling (2013-2016) e Bora – hansgrohe (2017-2018) il corridore di Riga in carriera ha ottenuto 22 vittorie, di cui otto campionati nazionali (sette in linea e uno a cronometro, conquistato quest’anno dopo dieci podi) e 14 corse internazionali. Tra i suoi risultati più prestigiosi l’ottavo posto alla Parigi – Roubaix 2016, il quinto alla Strade Bianche 2013 e il settimo ai Giochi Europei di Baku 2015, ma negli ultimi anni ha sempre dovuto anteporre gli ordini di scuderia alle ambizioni personali.

“Aleksejs non viene da noi per preparare il suo ritiro, ma con grandi motivazioni – spiega il team manager Garcia – Avrà un ruolo da capitano, pronto ad aiutare il connazionale Bogdanovics nelle volate o a proteggere il nostro leader Aguirre. Ma avrà anche l’opportunità di correre per sé stesso e giocarsi le sue carte. Una cosa che, come ha ammesso lui stesso, gli è mancata in questi anni in cui era confinato al ruolo di gregario modello. Aleksejs ha voglia di provare di nuovo l’ebrezza della vittoria e gliene daremo modo”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.