Parigi-Nizza 2020, la Israel Start-Up Nation lascia la corsa: “È più responsabile fermarci”

Anche la Israel Start-Up Nation saluta la Parigi – Nizza 2020. La formazione WorldTour israeliana annuncia al termine della sesta tappa di abbandonare la Corsa del Sole. Dopo la decisione annunciata stamani dalla Bahrain – McLaren, il gruppo della ormai ultima corsa del mese di marzo visto che tutte le altre hanno annunciato la cancellazione a causa del coronavirus perde così altri corridori. All’arrivo di oggi il gruppo era composto da 98 corridori, ai quali domattina, per quella che sarà l’ultima tappa, andranno dunque tolti anche gli ultimi tre rimasti della squadra: Nils Politt, Tom Van Aesbrock e Jente Biermans.

La decisione è stata annunciata sui social ufficiali, in cui si spiega che la misura è stata presa per rispettare la salute dei corridori e concedere a tutto lo staff di poter rientrare alle proprie case. “La nostra politica era di continuare a correre finché le autorità locali ritenessero fosse sicuro, ma per la crisi sempre più grave e seguendo la nostra politica di dare ai corridori l’ultima parola, riteniamo che fermarci per il momento sia la decisione più responsabile”, commenta il team manager Kjell Calstrom che annuncia la decisione della squadra.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button