Omloop Het Nieuwsblad 2019, Van Avermaet sfiora il tris: “Non ne avevo più quando è partito Stybar”

Greg Van Avermaet ha sfiorato il terzo successo personale nella corsa alla Omloop Het Nieuwsblad 2019. Già a segno nelle edizioni 2016 e 2017, il leader del CCC Team è stato tra i protagonisti delle fasi finali dovendosi arrendere soltanto a Zdenek Stybar (Deceuninck-Quick Step) che lo ha sorpreso con uno scatto piazzato a poco più di due chilometri dall’arrivo, quando tutti i componenti del quintetto al comando hanno provato a scrollarsi di dosso proprio il campione olimpico ritenendolo l’elemento più pericoloso in caso di arrivo allo sprint. Vittorioso in Spagna a febbraio, il 33enne fiammingo ha confermato l’ottima condizione di cui dispone ritoccando già il miglior piazzamento in una classica rispetto al 2018, quando non andò oltre il terzo posto alla E3 Harelbeke.

“Sono contento di come siano andate le cose – ha dichiarato a caldo – ci siamo sganciati in pochi e questo è il modo di correre che preferisco. La corsa si è sbloccata abbastanza presto, già sul Molenberg, e alla fine ho pagato un po’ gli attacchi dei miei avversari. Ho cercato di chiudere su Stybar quando è partito, ma avevo già fatto uno sforzo per andare a riprendere Wellens. Quando ci sono gruppi ristretti è inevitabile che sia il corridore più veloce a doversi sobbarcare il lavoro. Alla fine mi ha un po’ stroncato, ma sono contento di come ho corso. Ho fatto le cose giuste sia sul Grammont che sul Bosberg. Non ho vinto, ma è bello vedere a che punto sono e aver ottenuto un piazzamento”.

 


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *